Migliori Materassi a Molle

Classifica e recensioni dei migliori materassi a molle insacchettate selezionati per rigidità, altezza, qualità dei materiali e durata nel tempo.

INDICE
1. Classifica e recensioni dei migliori materassi a Molle
1.1 Dorelan Stylus
1.2 Falomo Gran Pascià
1.3 Simmons Constellation Elite
1.4 Veradea a molle insacchettate
1.5 Dorsal Suite 480
1.6 Materassi & Materassi Silver Rest
1.7 Eminflex Diamond
1.8 Ikea Vatnestrom
1.9 Frauflex Luxury Ergo
1.10 Bedding Victoria
2. Come scegliere un materasso a molle insacchettate
2.1 Quante molle deve avere un materasso di buona qualità?
2.2 Quanto costa un buon materasso a molle?

Classifica e recensioni dei migliori materassi a Molle

Dorelan Stylus

Dorelan Stylus

Stylus è un materasso a molle insacchettate indipendenti progettato per chi predilige un sostegno molto preciso che bene si adatta alle diverse abitudini di riposo. Rispetto a modelli tradizionali, in questo caso l’azienda italiana Dorelan ha aggiunto una serie di strati in schiuma viscoelastica diversificando la composizione molecolare e la densità per offrire una morbida e piacevole accoglienza, nonché incrementare il benessere durante il sonno.

Per raggiungere tali obiettivi viene sfruttata la tecnologia brevettata a molle concentriche in carbonio denominata Tecnology Twin System HS. Una scelta tecnica che da una parte assicura un’adeguata elasticità per consentire risposte reattive ai movimenti notturni e dall’altra mantiene nel tempo le caratteristiche meccaniche, molto più a lungo di sistemi con molleggi in normale acciaio.

Nella versione matrimoniale sono state inserite ben 2000 mole racchiuse in un box perimetrale e da una lastra superiore in Myform Memory Air HD spessa 4,5 cm. A completare la struttura ci sono altri due strati superficiali in Myform Extension Extra Soft disposti su entrambi i lati, così da incrementare la morbidezza e l’adattabilità alla fisionomia corporea.

Il rivestimento sfoderabile mantiene le qualità che possiamo trovare in tutti i modelli della collezione Dorelan, vale a dire un perfetto connubio tra fibre naturali di pregio e materiali tecnici. Per garantire un’adeguata freschezza anche nei mesi più caldi e in presenza di abbondante sudorazione, il tessuto esterno è stato realizzato con viscosa e poliestere.

L’imbottitura invece sfrutta le qualità di seta, cotone organico e fibra vegetale Ingeo per migliorare la termoregolazione e creare un microclima caldo d’inverno e fresco d’estate. Il tutto senza dimenticare la raffinata lavorazione capitonné della fodera e la fascia laterale microforata per migliorare l’areazione, con pratiche maniglie per facilitare il riassestamento del materasso.

Stylus non è un modello particolarmente rigido e adatto a persone dal peso elevato che necessitano di un notevole sostegno. A mio avviso le sue principali peculiarità sono la portanza differenziata per meglio supportare i punti di maggior pressione e la sensazione di freschezza che accompagna il riposo in ogni stagione.

Falomo Gran Pascià

Falomo Gran Pascià

Gran Pascià è un materasso a molle indipendenti insacchettate prodotto in Italia dall’azienda Manifattura Falomo. La struttura è composta da 7 elementi a partire dal topper removibile rivestito in tessuto di viscosa con tecnologia Smartcell. Il filato della fodera presenta proprietà termoregolatrici allo scopo di dissipare il calore in eccesso durante il riposo e assorbire efficacemente l’umidità, così da mantenere sempre una piacevole sensazione di freschezza.

Il secondo strato a sostegno del corpo è costituito da una lastra in Fell HD, ovvero una schiuma di nuova generazione capace di offrire notevole elasticità e permettere una corretta distensione dorsale. Si aggiunge un’ulteriore strato in schiuma di soia ad alta portanza, che si abbina al box perimetrale con densità pari a 70 kg/mc per assicurare adeguata stabilità.

Il cuore del materasso è rappresentato dalle molle in titanio in grado di unire leggerezza e una durata doppia rispetto al normale acciaio. Il molleggio indipendente crea 7 zone a rigidità differenziata, le quali si adattato ai diversi punti di pressione esercitati dal corpo al fine di garantire un riposo confortevole in tutte le condizioni.

Secondo la mia opinione Gran Pascià è un materasso di elevata qualità sotto ogni punto di vista e alquanto versatile. Un modello a rigidità media che bene si adatta alle diverse caratteristiche fisiche e assicura il mantenimento per molti anni delle sue proprietà.

Simmons Constellation Elite

Simmons Constellation EliteSimmons Constellation Elite è costituito da un materasso a molle insacchettate con l’aggiunta di un topper per incrementare il comfort. Quest’ultimo è realizzato con un’imbottitura in Microfill-Silver oppure in Relastic Fiber (scegliendo la versione anallergica). Il tessuto esterno è in stretch Smartcel Clima per garantire una buona termoregolazione e la giusta morbidezza.

Il materasso è costruito con un sistema di molle insacchettate ed indipendenti chiamato Beautyrest Biactive Smart Response. È un’esclusiva della Simmons che, combinata con uno strato in poliuretano ad alta elasticità e resilienza, è garanzia di un adeguato supporto anatomico e di una buona adattabilità alle differenti strutture corporee.

Una particolarità di questa azienda e dare al cliente l’opportunità di scegliere diversi gradi di portanza per ogni suo modello, in questo caso si può decidere tra: soffice, media e rigida. C’è anche la disponibilità di tre diverse varianti a partire dal materasso anatomico tradizionale, in abbinamento ad uno strato 100% lattice microareato oppure con uno strato in memory foam viscoelastico e automodellante.

Per il rivestimento esterno è possibile scegliere una speciale versione anallergica che garantisce elevata traspirabilità unita ad una soddisfacente elasticità. Altra caratteristica dei prodotti Simmons è la fascia perimetrale con innesti Easylink brevettati e predisposti per accogliere il sistema acaricida AcarZero Bed.

Simmons Constellation Elite è un materasso che presenta come miglior qualità la versatilità d’uso, inserendosi tra le prime posizioni della nostra classifica. Offre molte varianti per meglio soddisfare tutte le necessità, garantendo un piacevole e comodo riposo soprattutto a chi soffre di allergie respiratorie.

Veradea a molle insacchettate

Materasso Veradea Ibrido

Pro

  • Buon rapporto qualità/prezzo
  • Si adatta a diverse conformazioni fisiche
  • Rivestimento sfoderabile e lavabile
  • Efficace dispersione dell’umidità

Contro

  • Nessun problema riscontrato

Veradea Ibrido è un materasso made in Italy garantito 10 anni sulla tenuta strutturale. Il nome fa già intuire una delle sue principali caratteristiche ovvero la combinazione di due differenti tecnologie. Di base è un modello a molle insacchettate indipendenti, il che permette di garantire una certa versatilità potendosi adattare a varie situazioni.

Le 700 molle presentano diversi gradi di rigidità e sono opportunamente disposte in modo alternato, creando così numerose zone a portanza differenziata. Ciò significa che è possibile ottenere un adeguato supporto in ogni parte del corpo, grazie all’efficace sostegno dei punti di maggior pressione.

Le molle sono contenute in un involucro di schiuma poliuretanica che aumenta la rigidità del supporto. Lo strato imbottito, a diretto contatto del corpo, è invece composto da una lastra di 4 cm di memory gel termoregolante; ciò assicura da una parte una piacevole sensazione di morbidezza e dall’altra il costante mantenimento della temperatura corporea anche durante le stagioni più calde.

Il materasso raggiunge un’altezza complessiva di 25 cm ed è rivestito con un tessuto dotato di buone proprietà traspiranti, così da agevolare il ricircolo interno dell’aria e facilitare la dispersione dell’umidità.

Un aspetto importante che va ad incidere sul comfort del riposo ed evita la proliferazione di muffe, acari e batteri. Il rivestimento può essere rimosso e lavato a mano o in lavatrice.

Fermo restando che la scelta del materasso deve essere effettuata con estrema attenzione in base alle proprie abitudini di riposo ed eventuali problemi fisici, il modello Ibrido Veradea, per le sue caratteristiche di ergonomia offre un rapporto qualità/prezzo interessante.

Un prodotto in grado di adattarsi bene sia a persone “leggere” che a utilizzatori dalla corporatura più robusta.

Offrendo un grado di rigidità medio, questo presidio per il riposo è indicato per corporature che vanno dai 55 ai 90 kg. I buon numero di molle indipendenti assicura un buon supporto e una distribuzione equilibrata dei carichi senza accentuare troppo i punti di pressione della colonna vertebrale.

Una soluzione efficace anche per le coppie che possono dormire in un letto matrimoniale senza il rischio di disturbarsi a vicenda ad ogni movimento.

Il prodotto ha ricevuto dal Ministero della Salute la certificazione di presidio medico CE in classe 1, quindi può essere detratto fiscalmente, e gode anche della certificazione OEKO-TEX che ne conferma la qualità dei materiali e della lavorazione.

Vai all’offerta

Dorsal Suite 480

Dorsal Suite 480L’impiego di materiali performanti di ultima generazione e di metodi costruttivi all’avanguardia, sono i motivi principali che hanno portato la nostra redazione a scegliere Dorsal Suite 480 come il miglior materasso a molle insacchettate.

Le particolarità di questo prodotto risiedono nella sua struttura costituita da due strati superficiali che ricoprono il cuore del materasso, rappresentato da 800 mini pocket indipendenti. L’altezza complessiva è di 21 centimetri con il primo strato, a contatto del corpo, realizzato in Mousse gel; è un materiale con elevate proprietà termoregolanti e traspiranti, in grado di offrire un buon autoadattamento e nello stesso tempo disperdere efficacemente il calore.

Lo strato successivo è una lastra di 3,5 centimetri di Mousse con resistenza alle deformazioni variabile, garantendo rigidità nelle zone di spalle e polpacci e più morbidezza sul bacino.

Le molle indipendenti hanno una forma tale da renderle sensibili e adattive per impedire sovrapposizioni, consentendo un riposo soddisfacente e senza rumori. La loro base è sagomata in modo da offrire adeguata resistenza, stabilità e durata nel tempo. Il risultato di queste caratteristiche tecniche e costruttive è un materasso con 7 zone di portanza, che assicurano un sostegno differenziato in base ai punti di pressione e una postura comoda e naturale.

A completare le caratteristiche di Dorsal Suite 480 c’è un morbido rivestimento sfoderabile grazie alle cerniere sui 4 lati. Questo materasso è una scelta consigliata a chi vuole ridurre al minimo le tensioni muscolari e godere di un sonno riposante e rigenerante.

Materassi & Materassi Silver Rest

Materassi e Materassi Silver RestSono esattamente 3000 le molle insacchettate utilizzate per realizzare la struttura portante di Materassi & Materassi Silver Rest. Le mini pocket indipendenti e differenziate vengono inserite in un box indeformabile per garantire un’adeguata resistenza nel tempo. L’altezza complessiva del materasso è di 32 centimetri ottenuta grazie alla sovrapposizione di più strati di materiali performanti, per assicurare il giusto comfort ed incrementare il sostegno.

Il rivestimento esterno in tessuto Diamante Esclusive offre adeguata morbidezza, mentre quello interno Outlast garantisce traspirabilità e dissipazione del calore. L’imbottitura presenta due diversi strati rispettivamente in Memory Fresh e in fibra Super Soft. A completamento della struttura sono stati impiegati due ulteriori strati, sempre in fibra Super Soft, a contatto con le molle. Il risultato ottenuto dai tecnici di Materassi & Materassi è un prodotto con 7 zone a portanza differenziata, un adeguato sostegno alla colonna vertebrale e un’efficace distribuzione della pressione esercitata nei vari punti di contatto.

Secondo la nostra opinione, Materassi & Materassi Silver Rest è un prodotto completo sotto ogni punto di vista. È comodo e confortevole, assicura un valido sostegno differenziato e anche un corretto livello di traspirabilità. Tutte qualità che lo inseriscono nelle prime posizioni della classifica.

Eminflex Diamond

Eminflex Diamond

Diamond è la linea di materassi a molle insacchettate prodotta da Eminflex. Si tratta di un modello contraddistinto da molleggi in acciaio al carbonio fosfatato per assicurare il mantenimento delle caratteristiche meccaniche per lungo tempo ed evitare il propagarsi di onde elettromagnetiche.

Il materasso presenta un’altezza complessiva di circa 24 cm ed è costituito da una struttura contenitiva in resina atossica ad alta densità a base d’acqua. Un materiale che, combinato alla tecnologia costruttiva Tecnosoft HD, assicura un effetto antiaffossamento particolarmente indicato per persone dal peso sostenuto.

Il box perimetrale arriva a contenere un massimo di 1600 molle indipendenti (nella versione matrimoniale), così da creare 7 zone a portanza differenziata. La parte a diretto contatto con il corpo è invece realizzata da uno strato spesso 4 cm di Memory Silver allo scopo di incrementare il comfort.

Diamond è un materasso a molle insacchettate che, a mio avviso, bene si adatta a tutte le costituzioni fisiche e modi di dormire, assicurando una soddisfacente comodità. La ritengo una soluzione indicata anche per chi soffre di problemi di allergia agli acari vista l’elevata circolazione d’aria interna dovuta agli spazi creati dalle molle, nonché l’imbottitura in poliestere e il rivestimento sfoderabile in tessuto anallergico.

Ikea Vatnestrom

Ikea Vatnestrom

Vatnestrom è un materasso caratterizzato da un sostegno extra rigido e dall’impiego di materiali naturali per meglio dissipare l’umidità e mantenere costante la temperatura, così da garantire un ambiente di riposo confortevole e salutare.

La struttura raggiunge un’altezza di circa 26 centimetri, l’anima è costituita dalle molle insacchettate indipendenti (218 elementi per metro quadro) che danno origine a 5 zone con portanza differenziata.

Per garantire indeformabilità anche lungo i bordi, è stata realizzata un’intelaiatura in acciaio isolata da un sottile strato di fibre di cocco sul lato inferiore per migliorare la circolazione d’aria. La parte superiore è invece ricoperta da una lastra di schiuma di lattice per offrire una soddisfacente accoglienza.

Il rivestimento sfrutta diverse fibre naturali ovvero cotone biologico per il lato d’uso e quello a contatto con le doghe, aggiungendo lino e viscosa per realizzare la fascia perimetrale e le 4 maniglie. Un mix di ovatta di lana e cotone è stato invece impiegato per l’imbottitura, incrementando ulteriormente la morbidezza.

Vatnestrom è progettato per l’impiego su un solo lato e meglio adattarsi a persone dal peso sostenuto che necessitano di un supporto molto rigido, evitando dannosi affossamenti e incurvamenti della colonna vertebrale. Allo stesso tempo si beneficia di un’apprezzabile accoglienza e adattabilità alle forme del corpo grazie all’azione combinata del molleggio indipendente e dello strato superficiale in schiuma di lattice.

Frauflex Luxury Ergo

Frauflex Luxury ErgoIl piano di riposo offerto da Frauflex Luxury Ergo risulta ergonomico e confortevole. Il motivo sono le quasi 2000 piccole molle insacchettate che vengono impiegate per realizzare il materasso. La rigidità è di livello medio, mentre il sostegno calibrato è assicurato dalle 7 zone di portanza differenziata. Il lavoro delle micromolle indipendenti consente un adattamento alle varie parti del corpo e una pronta risposta alle diverse sollecitazioni.

Altre particolarità di questo modello sono lo strato di contatto in Air-Flex a densità variabile per incrementare il comfort, il sistema di fori d’areazione laterali per aumentare la circolazione d’aria e l’imbottitura in puro cashmere (lato invernale) e in lino bianco (lato estivo).

Per il rivestimento esterno sfoderabile e lavabile a basse temperature, è stata scelta una combinazione di seta e viscosa che assicura un’elevata sensazione di freschezza e di piacevole morbidezza.

Frauflex Luxury Ergo si inserisce in una buona posizione della nostra classifica grazie all’utilizzo di materiali di adeguata qualità, con l’aggiunta di una soddisfacente comodità e traspirabilità.

Bedding Victoria

Bedding VictoriaSecondo la nostra opinione Bedding Victoria è il prodotto con il miglior rapporto qualità prezzo in classifica. Una valutazione che è diretta conseguenza delle buone proprietà dei materiali utilizzati e dell’innovativo metodo costruttivo.

La struttura è stata realizzata sfruttando la tecnologia CoolFlow che ha permesso di suddividere in tre strati le 2800 mini pocket indipendenti. Il primo e terzo strato presentano la stessa altezza di 4 centimetri, in cui sono state inserite tutte micromolle di medesime dimensioni. Nella parte intermedia le molle presentano un’altezza variabile (compresa tra 8 e 11 centimetri) e con posizionamento alternato.

È grazie a questo sistema che il materasso può garantire un’accoglienza progressiva, assecondando il peso corporeo e distribuendo la pressione. La particolare disposizione a più strati forma dei canali di ventilazione che migliorano notevolmente la traspirabilità.

La struttura laterale, lungo tutto il perimetro del materasso, è stata realizzata con uno speciale poliuretano espanso ad elevata densità denominato Elasgum XD, in grado di conferire stabilità e garantire una lunga durata. Il piano di riposo e la superficie a contatto con le doghe sono invece in Elasgum, un altro tipo di poliuretano a celle aperte che incrementa comfort e traspirabilità.
Il rivestimento in Top Sensity con tessuto anallergico, l’aggiunta di fibre con batteri probiotici liberati dall’attrito con il corpo e la conseguente azione antimicrobica, sono gli ulteriori valori aggiunti di Bedding Victoria.

Come scegliere un materasso a molle insacchettate

Il materasso a molle è ancora il più amato dagli italiani ma per conservare questo primato, si è evoluto raggiungendo un grado di tecnologia che non ha nulla da invidiare ai parenti prossimi in lattice o memory foam.

Quando si acquista un materasso a molle, le prima questione da porsi è quale sistema di molleggio possa risultare più idoneo alle proprie esigenze. I modelli presenti sul mercato si dividono in due tipologie: i materassi a molle tradizionali e quelli a molle insacchettate.

Nel primo tipo le molle sono assemblate in file parallele e collegate tra loro da un cavetto spiralato. La struttura portante che ne deriva è abbastanza robusta, compatta e sufficientemente elastica. La maggior parte delle case produttrici fa uso delle tradizionali molle Bonnel, capaci di dare vita a prodotti di buona qualità, anche se sempre più di frequente, per gli articoli di fascia alta, vengono utilizzate le molle LFK. Essendo più piccole e leggere richiedono una più alta densità di molle con benefici effetti sull’adattabilità alla fisiologia del corpo.

Il materasso a molle tradizionale presenta il vantaggio di assicurare una maggiore durata nel tempo: dai 15 ai 20 anni. Il numero di molle ottimale, capace di garantire un buon comfort, si aggira intorno alle 700 (molle Bonnel), valore questo corrispondente ad un livello di rigidità medio per materassi matrimoniali di misura standard (160 X 190 cm). I modelli con maggiore densità di molle e conseguentemente con valori di rigidità superiore, grazie al migliore sostegno che sono in grado di assicurare, andrebbero preferiti da persone in sovrappeso.

Nei materassi a molle insacchettate le singole molle sono indipendenti e contenute in un involucro di tessuto. L’autonomia di movimento che si genera in questo sistema consente una migliore adattabilità alle differenti pressioni originate dal peso del corpo.

L’effetto anatomico risulta ulteriormente esaltato negli articoli a rigidità differenziata, in cui file di molle più rigide vengono alternate con altre più elastiche. Il numero di molle varia da un minimo di 700 ad un massimo di 4000 e anche oltre, a seconda delle casa produttrice, ma per un prodotto di buona qualità, capace di garantire discrete prestazioni ergonomiche e per matrimoniali di misura standard (160 X 190 cm), 16000 molle sono la densità ottimale.

Questo sistema innovativo, oltre a presentare ottimi livelli di comfort complessivi, risulta particolarmente adatto a quelle coppie in cui vi sono significative differenze di peso tra i partner, infatti, i movimenti notturni dell’uno non saranno percepiti dall’altro, con un disturbo reciproco abbastanza limitato.

Particolarmente consigliato, inoltre, per chi soffre di specifiche patologie alla spina dorsale (dolori lombari, ernie), di disturbi della respirazione (asma, ridotte capacità respiratorie per enfisema, apnee notturne) e di reflusso gastrico, permettendo anche, in quest’ultimo caso, una migliore efficacia e facilità di utilizzo del cuscino antireflusso.

A causa della maggiore fragilità e delicatezza della struttura, per evitarne il cedimento nel corso di pochi anni, diventa essenziale scegliere solo quei modelli dotati di un buon rinforzo alle sponde. Si tenga presente, però, che la durata di questi prodotti è comunque inferiore (10 – 15 anni) rispetto a quella dei modelli tradizionali.

Gli altri elementi costitutivi da valutare al momento dell’acquisto sono l’imbottitura e il rivestimento esterno. I materiali utilizzati per realizzare l’imbottitura variano enormemente, così come varia il loro spessore.

L’obbiettivo delle case produttrici è quello di assicurare una maggiore morbidezza e di conseguenza un migliore comfort complessivo. I materiali migliori sono la schiuma di poliuretano, il Memory foam, e il lattice. Per i prodotti più economici viene utilizzato un polimero, il polipropilene, più rigido e con una durata inferiore.

Per il rivestimento esterno la scelta dovrebbe sempre indirizzarsi verso materiali naturali, al fine di evitare fastidiosi problemi di sudorazione notturna.

Il cotone, per il lato estivo, e la lana, per il lato invernale, assicurano sempre un buon livello di traspirazione e non determinano effetti negativi in quanti soffrono di allergie a certi materiali sintetici. I tipi sfoderabili, nonostante abbiano un prezzo maggiore, consentono di lavare la fodera in lavatrice, con indubbi vantaggi igienici e conseguentemente di durata del prodotto.

Quante molle deve avere un materasso di buona qualità?

Ora la domanda sorge spontanea, nella giungla dei prodotti e delle offerte, cosa deve avere un materasso per esser definito di qualità? Alcuni articoli in commercio hanno 600 molle, ma un prodotto di buona qualità ha un minimo di 1600 molle sino a modelli premium che arrivano a 15000.

Più è alto il loro numero più il prodotto avrà una reattività omogenea poiché la superficie d’appoggio del corpo è suddiviso in molte più parti. A seconda del numero di molleggi, il prodotto sarà più o meno morbido. Meno molle ci saranno più il materasso sarà rigido, al contrario più molle ci saranno più il materasso sarà morbido.

Un altro aspetto da considerare sono la qualità e la tipologia dei materiali impiegati per avvolgere e foderare le spirali.  Le fodere possono essere in lana o cotone, presenti singolarmente e trattati contro acari e muffa, o utilizzati entrambe per ottenere lati estivi ed invernali. Anche per le imbottiture e i sacchetti possono essere impiegate le stesse fibre. Ma nei materassi possono esserci anche strati di lattice e memory Foam.

Questi pannelli sono utilizzati per apportare al prodotto le caratteristiche di questi materiali specifici. Il lattice viene utilizzato per prodotti destinati a persone per persone allergiche o sensibili ad acari e polveri, il Foam per dare un ulteriore sostegno all’azione di portanza delle spirali. Certamente, l’aggiunta di questi strati alza notevolmente il prezzo del prodotto, ma anche le capacità ergonomiche e defaticanti.

Ma a chi è consigliata questa tipologia di prodotto? Tutti possono dormire su questi prodotti? Sono consigliati a tutti. Vista la notevole differenza di prezzo tra questi prodotti e quelli in lattice e Foam, i materassi a molle insacchettate sono sicuramente preferiti da coloro che non vogliono spendere molto ma avere comunque i benefici di un riposo rilassante e benefico.

Le varie tipologie in commercio, gli ibridi” (lattice e Foam e spirali), i rivestimenti e i materiali specifici, lo rendono adatto a chi soffre di allergie e sensibilizzazioni, a chi ha bisogno di recuperare una sana circolazione sanguigna e linfatica, a chi soffre di dolori articoli di origine posturale e non ossea o patologica e, grazie alle camere d’aria e alla ventilazione interna, anche a chi ha particolari esigenze legate al caldo e alla sudorazione.

Quanto costa un buon materasso a molle?

Innanzitutto consigliamo di scartare i prodotti più economici, in quanto non danno certezze sulla durata e sul comfort ottenibile, ma bisogna avere la consapevolezza che anche quelli di fascia alta, spesso, hanno un rapporto qualità/prezzo che non è dei migliori.

Non sempre, ad esempio, un elevato numero di molle si traduce in un significativo aumento di ergomonia. Così come uno strato di imbottitura in Memory foam troppo spesso può compromettere le capacità traspiranti del materasso.

Altro fattore fondamentale capace d’influenzare il prezzo dei diversi articoli in commercio è il carico di lavoro necessario per la loro produzione.

I modelli a molle indipendenti, infatti, risultano sempre più cari di quelli di tipo tradizionale. Inoltre, essendo un sistema più sofisticato, soprattutto per questa tipologia, il consiglio è quello di diffidare delle offerte eccessivamente vantaggiose e di affidarsi sempre a ditte di comprovata esperienza.

Il prezzo di un buon materasso matrimoniale a molle tradizionale di media qualità e rigidità può variare dai 400 ai 600 euro, mentre il prezzo del tipo a molle indipendenti, con 700 molle insacchettate, va dai 500 agli 800 euro.

Questi prezzi si riferiscono ad articoli di dimensioni standard (160 X 190 cm). Alcune ditte offrono al cliente la possibilità di scegliere misure personalizzate, ma il prezzo richiesto è sensibilmente superiore.

La differenza tra il prezzo minimo e quello massimo indicato dipende dall’impiego delle soluzioni tecnologiche più avanzate (modelli a zone di portanza differenziate e con strati superficiali in Memory foam).

Effettuando un acquisto online, spesso, si può usufruire di sconti che possono spingersi fino al 25%. Prima di ogni acquisto si raccomanda, però, un esame scrupoloso delle schede tecniche che accompagnano i diversi prodotti.

Inoltre, la presenza della garanzia non deve essere sottovalutata, sia per ciò che concerne la durata, sia per le condizioni applicative della stessa. In particolare, è bene assicurarsi se nel caso di reso le spese di spedizione saranno a carico del consumatore o del produttore, come previsto per legge, ma solo entro i 2 anni dall’acquisto.

Riguardo la durata della garanzia è bene considerare che, per motivi igienici, un materasso non può accompagnarci tutta la vita e che i difetti di fabbricazione si evidenziano già nei primi anni d’uso. Garanzie troppo estese nel tempo rischiano, quindi, di essere dei veri e propri specchietti per le allodole, capaci di invogliare il consumatore all’acquisto di quel determinato articolo.

Il rischio, infatti, per garanzie che superano i 5 – 10 anni, è quello di vedersi recapitare a casa un modello differente e più caro, per il quale può essere richiesta una integrazione sul vecchio prezzo di acquisto.