Migliori cuscini cervicale

Stai cercando un cuscino cervicale? Sei nel posto giusto, sino ad oggi ho testato centinaia di modelli, da quelli per migliorare il comfort del collo, sino ai presidi ortopedici per chi come me, soffre di ernie e protrusioni discali al rachide cervicale. I principali criteri che ho preso in considerazione per la scelta sono: riduzione del dolore del collo al risveglio e comfort quando si dorme a pancia in sù o di fianco.

Migliori cuscini cervicale

 

INDICE
1. Classifica migliori cuscini cervicale 2022
1.1 Il più naturale: Kipli
1.2 Il più morbido: Cervical Lisbona
1.3 Per chi soffre di ernie/protrusioni cervicali
1.4 Per chi dorme di fianco: Boxmistral Wave
2. Come scegliere un cuscino cervicale
2.1 Il dolore cervicale
2.2 Consigli per l’acquisto
3. Il cuscino cervicale funziona davvero? Gli studi scientifici

Classifica migliori cuscini cervicale 2022

Per le persone che soffrono di dolori a carico della zona cervicale questo tipo di cuscino è particolarmente indicato per ridurre l’irritazione dei nervi intervertebrali, spesso compressi durante il sonno. I materiali più utilizzati sono il lattice e il memory foam. Negli anni ho testato personalmente centinaia di cuscini cervicali, quelli che trovi sono i modelli che mi hanno dato maggiore sollievo al collo.

Per scegliere il cuscino cervicale più adatto a te devi prendere in considerazione diversi fattori come: dimensione, spessore, composizione della lastra interna e rivestimento. Per saperne di più, scorri la pagina per leggere la mia guida all’acquisto del cuscino cervicale, realizzata in collaborazione con il dottor Pierpaolo Cameli, fisioterapista e osteopata, e consulente medico di questo sito web.

Il più naturale: Kipli

Questo cuscino cervicale del produttore italiano Kipli è realizzato in lattice 100% naturale, mentre il suo rivestimento è in cotone biologico certificato. Si trova in prima posizione perché è il cuscino che ho scelto per riposare, un prodotto senza compromessi per qualità dei materiali e sostegno del rachide cervicale.

Recensione cuscino in lattice naturale per cervicale Kipli

Cosa mi è piaciuto

  • Il più certificato per qualità dei materiali e processo di produzione
  • Nè troppo rigido nè troppo morbido
  • Lastra in lattice biologico
  • Rivestimento in cotone biologico
  • Molto confortevole per il collo
  • Non scalda
  • Non produce odori chimici
  • Versatile
  • Fattura artigianale
  • Prodotto realmente ecologico

Cosa non mi è piaciuto

  • Nessun difetto riscontrato

Leggi la recensione

Vai al produttore

Il più morbido: Cervical Lisbona

Il cuscino Cervical Lisbona con aloe vera dell’azienda Materassiedoghe è un prodotto morbido, traspirante e grazie alla sua altezza, particolarmente indicato per le persone che preferiscono dormire di lato.

Recensione cuscino in memory foam Cervical Lisbona con aloe vera

Cosa mi è piaciuto

  • Confortevole per il collo
  • Supporto morbido
  • Buona capacità traspirante
  • Particolarmente indicato per dormire di lato
  • Piacevole odore di aloe vera
  • Buon rapporto qualità / prezzo

Cosa non mi è piaciuto

  • Nessun difetto riscontrato

Leggi la recensione

Vai al produttore

Per chi soffre di ernie/protrusioni cervicali

Elviros è un cuscino a mio avviso indicato per le persone sofferenti, come me, di ernie/protusioni discali del collo. Realizzato in memory foam ad alta densità con sagomatura che segue accuratamente le curve di rachide cervicale e testa è molto utile quando il collo è infiammato. Nella posizione supina garantisce anche un ottimo supporto delle spalle.

Recensione Elviros cuscino cervicale

Cosa mi è piaciuto

  • Sagomatura specifica per collo e testa
  • Memory foam rigido per mantenere la corretta postura del collo
  • Indicato per ernia/protusione discale cervicale infiammata
  • Dormendo sul fianco non surriscalda le orecchie
  • Indicato per problemi di artrosi alle spalle
  • E’ possibile usarlo per dormire supini e di fianco
  • Non si surriscalda grazie al memory foam rigido
  • Rivestimento sfoderabile e lavabile in lavatrice
  • Ottimo Rapporto qualità/prezzo

Cosa non mi è piaciuto

  • Odore chimico per 2 notti, poi scompare
  • Il rivestimento in poliestere poteva essere realizzato in cotone

Leggi la recensione

Vai al produttore

Per chi dorme di fianco: Boxmistral Wave

Wave dell’azienda Boxmistral è un cuscino di qualità e finiture premium progettato per rispondere alle necessità di chi soffre di dolori cervicali. Il rivestimento in Mistral consente una capacità traspirante inarrivabile per la maggior parte dei cuscini, e nel contempo offre un sostegno particolarmente bilanciato per il rachide cervicale.

Test e recensione del cuscino Wave di Boxmistral

Cosa mi è piaciuto

  • Alta traspirabilità grazie al tessuto brevettato Mistral
  • Particolarmente adatto per cervicalgie
  • Migliore trazione del rachide cervicale grazie al Mistral
  • Adatto per dormire a pancia in sù e di lato
  • 4 aromatizzazioni a scelta
  • Materiali di alta qualità
  • Memory foam pregiato

Cosa non mi è piaciuto

  • Costoso, ma a fronte di una qualità effettivamente superiore

Leggi la recensione

Vai al produtture

Come scegliere un cuscino cervicale

Cuscino cervicale e allineamento della colonna vertebrale

Il dolore cervicale

La cervicale, o, più correttamente, l’artrosi cervicale, è una patologia molto diffusa. Sebbene la sua incidenza sia maggiore nelle persone con più di 50 anni, e tende ad aumentare con l’età, fattori genetici e/o ambientali possono determinare l’insorgere di questo fastidioso malanno anche prima dei 20 anni.

La causa è una lenta ma progressiva deformazione di una o più delle delle sette vertebre terminali della spina dorsale, cioè la parte compresa tra la testa e lo sterno. Le deformazioni sono dovute al “consumo” delle cartilagini che rivestono le articolazioni di quelle vertebre e al conseguente “attrito” causato dal movimento, o nei casi più dolorabili e invalidanti all’ernia cervicale. La compressione dei nervi contenuti nel midollo spinale dovuto a queste deformazioni determinano situazioni di fastidio e dolore di varia natura.

La più classica è il dolore al collo, ma può coinvolgere zone anche più lontane da questa a causa delle ramificazioni dei nervi che passano in questo tratto, dando luogo a una sensazione dolorosa, ad esempio, al braccio, alla schiena o anche disturbi uditivi o del sonno. Insomma, una serie di sintomi talvolta non immediatamente ascrivibili al tratto cervicale.

Lavori usuranti, posture sbagliate e eventi traumatici sono le cause di tutto questo. I rimedi per lenire o risolvere gli effetti di questa patologia sono da ricercare nei farmaci antidolorifici e in trattamenti fisioterapici. Nei casi più gravi, può essere necessario un intervento chirurgico.

Consigli per l’acquisto

cuscino cervicale per dormire

Per ridurre il dolore cervicale possono essere utili speciali cuscini studiati per diminuire lo stress meccanico dei nervi intervertebrali del collo, spesso generato da posture notturne sbagliate.

I principali materiali utilizzati per realizzare un buon cuscino cervicale sono essenzialmente 2. Il primo è il lattice che se di buona qualità, ha proprietà traspiranti e antiacaro. Poi abbiamo il memory foam, un materiale che stimolato dal calore del corpo è in grado di adattarsi alla forma del collo.

L’obiettivo di questi cuscini, adatti a non stressare le vertebre cervicali, è di fare in modo che la colonna vertebrale sia il più possibile in linea, cioè non subisca curvature non fisiologiche a causa di una posizione inadeguata della testa.

Attualmente vanno per la maggiore cuscini cervicali con profilo a “doppia onda“. Cioè bassi verso il centro e con uno spessore maggiore vicino alle estremità. Solitamente i 2 lati del guanciale hanno altezze leggermente differenti per adattarsi meglio alla posizione in cui si dorme. Più raramente troviamo anche cuscini realizzati con un unico cilindro.

In fine è bene ricordare che questi prodotti vanno igienizzati e sostituiti periodicamente.

Il cuscino cervicale funziona davvero? Gli studi scientifici

I cuscini per il supporto del collo sono ampiamente utilizzati nei pazienti con dolore al collo per ridurre il dolore e ottenere una migliore qualità del sonno.

Per verificare se specifici cuscini per il collo hanno qualche effetto sul dolore al collo, mal di testa e la qualità del sonno in persone con dolore al collo cronico non specifico e per trovare le caratteristiche ottimali di un tale cuscino, 52 pazienti con dolore cronico al collo hanno testato quattro diversi cuscini (tre cuscini per il collo appositamente progettati e un cuscino normale) con forme e consistenza diverse in modo casuale in 4-10 settimane.

I pazienti li hanno classificati in base al comfort e hanno descritto le caratteristiche di un cuscino ideale. Gli effetti dei cuscini sul dolore al collo, sulla qualità del sonno e sul mal di testa sono stati riportati in un questionario. Quaranta dei 52 pazienti hanno riscontrato un effetto positivo sul dolore al collo, 24 su 31 (77%) hanno riportato un effetto positivo sulla notte’ s sonno e 19 su 31 (61%) un effetto positivo sul mal di testa.

Non ci sono state differenze nel comfort graduato tra due dei cuscini per il collo appositamente progettati e il “cuscino normale” nel test. L’opinione era che un cuscino ideale dovesse essere morbido e con un buon supporto per la lordosi del collo. Un cuscino appositamente selezionato e testato individualmente con una buona forma, comfort e supporto alla lordosi del collo può ridurre il dolore al collo e il mal di testa e dare una migliore qualità del sonno.

Bibliografia

  1. Neck pain and pillows – A blinded study of the effect of pillows on non-specific neck pain, headache and sleep
  2. Before/after study to determine the effectiveness of the align-right cylindrical cervical pillow in reducing chronic neck pain severity.
  3. Neck support pillows: a comparative study

Consulenza sanitaria

Questo articolo è stato realizzato sotto la supervisione del dottor Pierpaolo Cameli, specializzato in Fisioterapia e Osteopatia riabilitativa.

Dottor Pierpaolo Cameli, consulente medico del sito web