in

Migliori Cuscini Cervicale

Classifica e recensioni dei migliori cuscini letto per ridurre il dolore cervicale selezionati per forma, materiali, tecnologie di produzione, traspirabilità e prezzo.

Miglior cuscino in memory foam per dolori cervicali

Per le persone che soffrono di dolori a carico della zona cervicale questo tipo di cuscino è particolarmente indicato per ridurre l’irritazione dei nervi intervertebrali, spesso compressi durante il sonno. I materiali più utilizzati sono il lattice e il memory foam.

INDICE
1. Classifica e recensioni dei migliori cuscini per cervicale
1.1 Cervical Lisbona
1.2 Cervical Lisbona con aloe vera
2. Come scegliere un cuscino cervicale
2.1 Il dolore cervicale
2.2 Consigli per l’acquisto

Classifica e recensioni dei migliori cuscini per cervicale

Cervical Lisbona

Cuscino Cervical Lisbona

Il cuscino in memory foam Cervical Lisbona è caratterizzato da dimensioni di 70 x 40 x 11,5 (H) centimetri e forma ondulata per meglio accogliere e sostenere la testa. Il guanciale è realizzato con un blocco di schiuma viscoelastica di prima qualità e presenta un profilo con altezza variabile compresa tra 9,5 e 11,5 centimetri.

L’unione della capacità automodellante del memory foam con la particolare ergonomia, ha la finalità di meglio soddisfare le esigenze di chi soffre di fastidiosi dolori in zona cervicale. In aggiunta, la struttura interna a cellule aperte nonché i numerosi fori superficiali favoriscono la traspirazione e il mantenimento di corretti livelli di umidità e temperatura in ogni condizione. Il tutto senza dimenticare i benefici di poter riposare su un guanciale anallergico, antibatterico e inodore.

Vai al produttore

 

Cervical Lisbona con aloe vera

Cuscino Cervical Lisbona con aloe vera

Il cuscino Cervical Lisbona all’aloe vera è stato progettato col principale scopo di soddisfare le esigenze di chi si sveglia ogni giorno con dolori alla zona cervicale e fastidiosi torcicollo. Secondo la mia opinione, l’obbiettivo è stato raggiunto grazie alla combinazione delle ben note capacità termosensibili del memory foam con la forma ondulata.

Da una parte si sfruttano le proprietà automodellanti della schiuma viscoelastica per accogliere testa e collo offrendo un adeguato sostegno e dall’altra il profilo con spessore variabile per alleviare la pressione su vertebre e muscoli cervicali.

Altri vantaggi di questo guanciale sono la conservazione della forma per molto tempo senza perdita di volume e l’elevata traspirazione grazie alla struttura interna che favorisce la dispersione di calore e umidità in eccesso. C’è un ulteriore particolare che contraddistingue il cuscino Cervical Lisbona, ovvero l’aggiunta di essenza di aloe vera che conferisce un gradevole profumo e migliora il benessere durante il riposo.

Vai al produttore

 

Come scegliere un cuscino cervicale

Cuscino cervicale e allineamento della colonna vertebrale

Il dolore cervicale

La cervicale, o, più correttamente, l’artrosi cervicale, è una patologia molto diffusa. Sebbene la sua incidenza sia maggiore nelle persone con più di 50 anni, e tende ad aumentare con l’età, fattori genetici e/o ambientali possono determinare l’insorgere di questo fastidioso malanno anche prima dei 20 anni.

La causa è una lenta ma progressiva deformazione di una o più delle delle sette vertebre terminali della spina dorsale, cioè la parte compresa tra la testa e lo sterno. Le deformazioni sono dovute al “consumo” delle cartilagini che rivestono le articolazioni di quelle vertebre e al conseguente “attrito” causato dal movimento, o nei casi più dolorabili e invalidanti all’ernia cervicale. La compressione dei nervi contenuti nel midollo spinale dovuto a queste deformazioni determinano situazioni di fastidio e dolore di varia natura.

La più classica è il dolore al collo, ma puo’ coinvolgere zone anche più lontane da questa a causa delle ramificazioni dei nervi che passano in questo tratto, dando luogo ad una sensazione dolorosa,C ad esempio, al braccio, alla schiena o anche disturbi uditivi o del sonno. Insomma, una serie di sintomi talvolta non immediatamente ascrivibili al tratto cervicale.

Lavori usuranti, posture sbagliate e eventi traumatici sono le cause di tutto questo. I rimedi per lenire o risolvere gli effetti di questa patologia sono da ricercare nei farmaci antidolorifici e in trattamenti fisioterapici. Nei casi più gravi, puo’ essere necessario un intervento chirurgico.

Consigli per l’acquisto

cuscino cervicale per dormire

Per ridurre il dolore cervicale possono essere utili speciali cuscini studiati per diminuire lo stress meccanico dei nervi intervertebrali del collo, spesso generato da posture notturne sbagliate.

I principali materiali utilizzati per realizzare un buon cuscino cervicale sono essenzialmente 2. Il primo è il lattice che se di buona qualità, ha proprietà traspiranti e antiacaro. Poi abbiamo il memory foam, un materiale che stimolato dal calore del corpo è in grado di adattarsi alla forma del collo riducendo i punti di pressione.

L’obiettivo di questi cuscini, adatti a non stressare le vertebre cervicali, è di fare in modo che la colonna vertebrale sia il più possibile in linea, cioè non subisca curvature non fisiologiche a causa di una posizione inadeguata della testa.

Attualmente vanno per la maggiore cuscini cervicali con profilo a “doppia onda“. Cioè bassi verso il centro e con uno spessore maggiore vicino alle estremità. Solitamente i 2 lati del guanciale hanno altezze leggermente differenti per adattarsi al corpo di uomini e donne. Mediamente, l’altezza corretta per un uomo è di 2 cm superiore a quella migliore per le donne. più raramente troviamo anche cuscini realizzati con un unico cilindro.

Migliori cuscini memory