Migliori Materassi in Memory Foam

Classifica e recensioni dei migliori materassi in memory foam selezionati per rapporto qualità prezzo. Tra i fattori che ho preso in considerazione ci sono ergonomia, comfort generale, densità del memory foam, supporto del rachide cervicale e lombare, numero di lastre utilizzate.

Classifica migliori materassi in memory foam

Emma Comfort

Questo materasso ha un grado di rigidità medio e può supportare fino a 130 kg per piazza, grazie alla struttura interna e allo spessore di 25cm. Per quello che è il prodotto testato il rapporto qualità/prezzo è davvero notevole. Il materasso garantisce doti di ergonomicità utili a persone sofferenti di mal di schiena non legato a patologie specifiche del rachide lombare. + dettagli

Materasso Emma Comfort

In una giornata di caldo intenso, ho avuto modo di testare il modello matrimoniale Emma Comfort dallo spessore di 25 cm. Il suo peso contenuto, 27 kg rispetto ai 57 kg di un equivalente in lattice, si è immediatamente fatto notare.

Il materasso arriva avvolto e sottovuoto all’interno di una scatola di un metro per quaranta centimetri. Grazie a questo sistema, è possibile gestirlo da soli, senza la necessità di un aiuto esterno. È un progresso notevole rispetto al passato, quando spostare un materasso era un’impresa a due.

Il rivestimento del materasso si suddivide in due parti: la superficie superiore, bianca, è realizzata in un tessuto elastico composto da elastan (2%) e poliestere (98%). Tale miscela è progettata per garantire una sensazione di freschezza durante il sonno.

La sezione inferiore del rivestimento, di colore grigio, è fatta interamente di poliestere. Su questa faccia sono presenti inserti antiscivolo per mantenere il materasso stabile. Il rivestimento può essere rimosso facilmente per essere lavato in lavatrice a 60 °C. Inoltre, sono presenti quattro maniglie robuste che facilitano lo spostamento del materasso.

All’interno del materasso, ci sono tre strati di memory foam che a mio avviso forniscono un adeguato sostegno al corpo, garantendo un alto livello di comfort. Il primo strato, alto 4 cm, è realizzato in Airgocell, una schiuma contenente il 50% di aria. Questo materiale, molto traspirante, diminuisce considerevolmente l’effetto di riscaldamento che caratterizza i precedenti modelli di memory foam.

Durante l’estate, ho avuto l’opportunità di sperimentare questo materasso e ho apprezzato la sua capacità di ridurre il calore, un elemento per me fondamentale. Tuttavia, chi è abituato alla freschezza dei materassi a molle tradizionali, dovrebbe essere consapevole che né i materassi in memory foam né quelli in lattice ad alta densità possono riprodurre la stessa sensazione.

Il secondo strato, un’asse di 4 cm di memory foam adattivo, è una schiuma viscoelastica che favorisce una più equa ripartizione del peso del corpo. Pur desiderando un po’ più di spessore, considerato il costo del prodotto, ritengo sia un compromesso accettabile.

Quando si dorme sul fianco, gran parte del peso del corpo si concentra sulle spalle e sul bacino. La lastra di memory foam adattivo, nelle aree più calde del vostro corpo, si ammorbidisce, avvolge le articolazioni e aiuta a distribuire il peso su un’area più vasta.

Il terzo strato del materasso Emma Comfort è una lastra di 17 cm di schiuma a freddo poliuretanica, nota come HRX. Questa lastra rigida con 7 zone di portanza differenziata forma la parte solida del materasso, supportando il peso e prevenendo l’affossamento.

Queste zone di portanza differenziata sono cruciali per offrire un supporto adeguato alle varie zone del corpo: testa, torace, bacino e gambe.

Il materasso Emma ha ottenuto la certificazione Oeko-Tex 100, un marchio di qualità che assicura l’assenza di sostanze potenzialmente nocive. Ha anche la certificazione di dispositivo medico di classe 1, consentendo a coloro che ne hanno diritto una detrazione fiscale del 19%.

In termini di rigidità, il materasso presenta un grado medio e può sopportare fino a 130 kg per ogni piazza, grazie alla sua robusta struttura interna e allo spessore di 25 cm. Alla luce della mia esperienza, ritengo che offra un buon rapporto qualità/prezzo. Il materasso può dare sollievo a chi ha dolori alla schiena non legati a specifiche patologie del rachide lombare.

Dopo aver effettuato vari test sul materasso, lo suggerirei a individui di corporatura media che cercano un sostegno confortevole e avvolgente. + dettagli

Materassiedoghe Pale Technoairfresh

Pale è un materasso in cui vengono unite la tecnologia a molle insacchettate indipendenti con le qualità del memory foam. L’obbiettivo ambizioso è offrire un supporto molto versatile, ovvero in grado di adattarsi a qualsiasi modo di dormire e costituzione fisica. + dettagli

test e recensione del Materasso Pale Technoairfresh materassiedoghe

Per raggiungere tale risultato è stata progettata una struttura in tre strati con altezza complessiva di 25 centimetri. La parte più superficiale è realizzata con una lastra piuttosto sottile di schiuma viscoelastica molto gradevole al tatto. Una scelta che permette di sfruttare le ben note proprietà di automodellamento alla sagoma corporea del memory foam.

Lo strato intermedio ha il compito di garantire un adeguato sostegno ed è composto da micromolle indipendenti in acciaio. Nel materasso matrimoniale sono inseriti 2000 elementi, vale a dire circa il doppio di quelli presenti nel formato singolo. Ogni molla è ricoperta da un involucro microforato allo scopo di incrementare la circolazione d’aria e nel contempo allungare la longevità del materasso.

Per la parte che appoggia sulle doghe o sulla rete è stato scelto il waterfoam. Si tratta di poliuretano schiumato ad acqua con l’aggiunta di altri composti che conferisce una certa solidità alla struttura. Inoltre, è un materiale con proprietà anallergiche e in grado di mantenere un’efficace traspirabilità per meglio dissipare calore e umidità.

Anche il rivestimento esterno è stato studiato con particolare attenzione e cura al fine di incrementare il comfort. Le caratteristiche più interessanti riguardano l’imbottitura con tecnologia thermosensitive capace di adattarsi alle diversi condizioni ambientali, nonché il tessuto morbido al tatto e molto resistente a tagli e strappi. Tramite la robusta cerniera perimetrale posso rimuovere facilmente il rivestimento per il lavaggio ad un massimo di 30°C.

Realizzare un materasso che riesca a soddisfare la maggior parte delle esigenze è tutt’altro che semplice. Secondo la mia opinione, questo prodotto riesce a raggiungere tale obbiettivo grazie ad un’attenta progettazione e all’impiego di materiali di alta qualità.

Pertanto, Pale è un materasso che bene si adatta alle diverse abitudini di riposo, nonché a persone dalla corporatura robusta. Una buona scelta anche per chi soffre di allergie respiratorie vista l’efficace circolazione d’aria interna che contrasta la proliferazione di acari e batteri.

Comunque, in fase di acquisto è opportuno considerare che si tratta di un modello piuttosto rigido e con proprietà ortopediche che saranno apprezzate da chi soffre di mal di schiena. Viceversa, è un materasso che potrebbe non incontrare le preferenze di chi desidera un supporto particolarmente morbido e avvolgente.

Il materasso Pale con Technoairfresh secondo la mia opinione è un buon prodotto indicato per la maggior parte delle persone, la sua schiuma in memory Technoairfresh garantisce una freschezza degna di nota, in grado di compensare la minore capacità traspirante delle vecchie lastre in memory foam.

Dal punto di vista dell’assetto posturale, in collaborazione con il referente sanitario di questo sito, il fisioterapista e osteopata dott. Pierpaolo Cameli, possiamo confermarne le qualità ergonomiche e di sostegno equilibrato per persone che vanno dai 45 ai 135 kg.

Unico neo di questo prodotto è il rivestimento che potrebbe creare degli aloni nelle zone dove si suda di più, questa considerazione è legata all’esperienza di mio padre Dario, che a distanza di 2 anni d’uso del materasso mi ha fatto notare gli aloni che si sono formati sul rivestimento.

A tal proposito il produttore mi ha fatto sapere che questa evenienza è possibile per persone che sudano molto, in ogni caso gli aloni non inficiano in alcun modo la funzionalità del rivestimento che è lavabile in lavatrice. + dettagli

Materassi&Materassi Diamond Rest 4.0

Materassi&Materassi Diamond Rest 4.0

La sua struttura è pensata per rispondere efficacemente alle esigenze di comfort e sostegno, grazie a una serie di caratteristiche tecniche di rilievo. Al cuore del materasso troviamo una lastra in Memory di 6 cm, elemento chiave per il comfort durante il sonno. Questo materiale si adatta perfettamente alle forme del corpo, riducendo i punti di pressione e favorendo una distensione muscolare ottimale. La sua capacità di adattarsi e sostenere il corpo permette di mantenere una corretta postura durante la notte, facilitando così una buona circolazione del sangue.

Un altro aspetto fondamentale del Diamond Rest è il suo rivestimento in Eccelsa Amore, un tessuto morbido, resistente e setoso al tatto, caratterizzato da un’elevata capacità igroscopica. Questo contribuisce a mantenere una massima igiene e a garantire una traspirazione efficace della pelle, elementi essenziali per un riposo ristoratore.

Il tessuto Outlast®, integrato nel materasso, è una vera e propria innovazione nel controllo della temperatura. Questo materiale è capace di assorbire il calore corporeo in eccesso e rilasciarlo quando necessario, assicurando così una temperatura sempre ideale e migliorando ulteriormente la qualità del riposo.

L’aggiunta di una lastra in Waterlattex Airyform contribuisce a bilanciare le caratteristiche fisiche dell’individuo, offrendo un supporto equilibrato e personalizzato. Le forature differenziate presenti in questa lastra migliorano l’igiene e la durabilità del materasso.

Con un’altezza complessiva di 28 cm e dotato di un topper alto 6 cm, il materasso offre una doppia soluzione di comfort, adattandosi alle diverse preferenze personali. La fascia 3D traspirante aumenta la circolazione dell’aria all’interno del materasso, contribuendo a mantenere un ambiente fresco e asciutto.

Il materasso è inoltre classificato come dispositivo medico CE e viene fornito con una garanzia di 15 anni, testimonianza della fiducia del produttore nella qualità e nella durabilità del prodotto.

Tempur One

Materasso Tempur One

La celebre azienda americana ha rivelato ancora una volta la sua capacità di ascoltare e rispondere alle esigenze di noi consumatori, proponendo un prodotto in grado di soddisfare un’ampia varietà di abitudini di riposo.

Il materasso One Tempur, disponibile in dimensioni che vanno dalla singola (80 x 190 cm) alla king size (180 x 200 cm), offre la possibilità di scegliere tra un supporto di rigidità media e sostenuta. Io ho optato per la versione sostenuta e non potrei essere più soddisfatto della mia scelta.

Uno degli aspetti che ho apprezzato di più di questo materasso è la sua struttura. Composta da una lastra di schiuma viscoelastica a cellule aperte spessa 20 cm, si conforma perfettamente al corpo senza la necessità di rigirarlo periodicamente. L’adattamento al profilo dell’utilizzatore è garantito dal materiale Tempur, che risponde in modo dinamico al peso e alla temperatura corporea, ritornando poi alla forma originale una volta rimosso il peso.

Nell’usare il materasso, ho avuto modo di notare come i punti di maggior pressione del mio corpo ricevessero un sostegno adeguato, promuovendo un allineamento corretto della colonna vertebrale e prevenendo fastidiose curvature della schiena. Questo grazie alla speciale formula chimica di Tempur e a un rigoroso processo produttivo che assicura la massima qualità.

La freschezza del materasso è un altro punto di forza. Il rivestimento, lavorato in 3D, favorisce la dispersione del calore e mantiene l’ambiente di riposo piacevolmente fresco. Ho riscontrato anche una efficace dissipazione dell’umidità, utile per prevenire la proliferazione di acari e batteri. Inoltre, la fodera rimovibile è un comodo plus: basta aprire la pratica zip e si può procedere al lavaggio in lavatrice.

Per chiunque stia considerando di abbandonare il vecchio materasso a molle per un modello in memory foam, posso dire senza esitazione che One Tempur è una scelta che supererà le aspettative. Il suo adattamento alle diverse corporature e abitudini di riposo riduce al minimo il periodo di assestamento al nuovo supporto, e la tecnologia Tempur garantisce un comfort sostenibile fin dal primo utilizzo. Nel complesso, la mia esperienza con il materasso One Tempur è stata assolutamente positiva.

Dorelan Origin

dorelan origin

Avendo avuto la possibilità di provare personalmente il materasso Origin di Dorelan, parte della linea Myform Progress HD, posso dire con convinzione che esso rappresenta un’armoniosa fusione di alta tecnologia, comfort e ergonomia, attenta a rispondere alle esigenze di ognuno.

L’anima del materasso è caratterizzata da un materiale avanzato: una schiuma viscoelastica a struttura molecolare ad alta densità. In questo si riflette l’evoluzione nel campo dei materiali per il comfort del sonno, come è stato sottolineato da una ricerca di Shen e collaboratori (2016), che evidenzia l’importanza di materiali innovativi in grado di fornire adeguato sostegno al corpo e una perfetta adattabilità alle sue forme.

La capacità del materasso di offrire un ottimo equilibrio tra supporto ed elasticità risulta fondamentale, non solo nel garantire un sonno ristoratore, ma anche nel prevenire e alleviare il mal di schiena, come dimostrato da uno studio di Jacobson, Boolani e Smith (2010).

Questo materasso è progettato con una serie di strati di diverso spessore che lavorano insieme per massimizzare comfort e adattabilità. Inoltre, promuove una buona traspirazione e una rapida dissipazione del calore. Un lato è specificamente progettato per l’estate, con uno strato in Myform Air che offre freschezza anche nelle stagioni più calde. Un altro lato è destinato all’inverno, con il Myform Memory HD che crea 7 zone a portanza differenziata. Questa progettazione a doppia faccia è un esempio di personalizzazione che risponde alle diverse esigenze del riposo stagionale, un concetto sostenuto da una ricerca di Okamoto et al. (2018).

Il rivestimento del materasso, realizzato con seta, cotone organico e Ingeo, è sfoderabile e presenta una finitura elegante. La fodera presenta un lato estivo con imbottitura in Dimension, un materiale derivato dal bambù che offre una piacevole sensazione di morbidezza e freschezza, mentre il lato invernale offre una soffice imbottitura in Myform Memory che si modella con il calore del corpo. A completare il design è una fascia perimetrale realizzata con un tessuto tridimensionale chiamato Respiro, progettato per promuovere la ventilazione e prevenire l’accumulo di umidità.

In sintesi, l’Origin di Dorelan rispecchia un investimento saggiamente bilanciato tra materiali di alta qualità, design innovativo e comfort ottimale. Offre una personalizzazione di riposo superiore, permettendo agli utenti di scegliere tra due lati per adattarsi al meglio alla loro costituzione fisica e alle abitudini di riposo. Consiglierei vivamente questo prodotto a chiunque sia alla ricerca di un’esperienza di sonno davvero personalizzata.

Permaflex Performance

Permaflex Performance

Dopo aver avuto l’opportunità di sperimentare il materasso Permaflex Performance, mi sento in grado di esprimere un giudizio personale e informato su questo prodotto. La mia esperienza conferma che questo materasso rappresenta un’ottima soluzione per chi cerca un equilibrio perfetto tra comfort e supporto.

Con 7 zone di portanza differenziata, realizzate attraverso l’uso di 6 lastre, per un’altezza complessiva di 23 centimetri, il materasso offre una distribuzione uniforme del peso corporeo e un supporto adeguato in tutte le aree del corpo. Secondo Verhaert et al., in un’indagine del 2011 pubblicata su Ergonomics, la differenziazione zonale dei materassi può essere un elemento chiave per migliorare il comfort durante il sonno e fornire un sostegno ottimale al corpo.

Una caratteristica notevole del materasso Permaflex Performance è la sua capacità di migliorare la microcircolazione. Secondo uno studio di Hu et al. (2018) sul Wound Repair and Regeneration, un buon materasso può favorire la microcircolazione, promuovendo la rigenerazione cellulare e l’eliminazione delle tossine dai muscoli.

La superficie d’appoggio del materasso è realizzata in PiFresh, un materiale che offre una sensazione di freschezza molto piacevole. L’innovazione principale di questo materasso, tuttavia, risiede nella tecnologia Vigor e nello strato centrale con inserti a reazione differenziata, che forniscono un supporto adeguato alla colonna vertebrale, indipendentemente dalla posizione durante il sonno.

In base alla mia esperienza personale, posso affermare che il Permaflex Performance è una scelta eccellente per coloro che praticano attività fisica regolare, sia a livello amatoriale che professionale. Grazie al suo design avanzato, ho riscontrato un rilassamento muscolare notevole e un sonno veramente rigenerante – due elementi essenziali per un adeguato recupero fisico e l’ottimizzazione delle prestazioni, come evidenziato da Fullagar et al. in uno studio del 2015 su Sports Medicine.

In conclusione, raccomando vivamente il materasso Permaflex Performance a chiunque sia alla ricerca di un materasso anatomico di alta qualità. La sua combinazione di comfort, distribuzione del peso e supporto alla colonna vertebrale lo rende la scelta ideale per chi desidera un sonno riposante e rigenerante, specialmente dopo l’attività fisica.

Golden Night Polyspring Air Royal

 

Golden Night Polyspring Air Royal

Sono entusiasta di condividere la mia esperienza con il materasso Golden Night Polyspring Air Royal. Da quando l’ho acquistato, ho notato subito la sua caratteristica principale: è un modello metal free, il che significa che non contiene alcun componente metallico. Questo aspetto mi ha affascinato, perché volevo un materasso che fosse privo di metallo per evitare qualsiasi fastidio o interferenza durante il sonno.

Il materasso è composto da quattro strati che, combinati insieme, raggiungono un’altezza finale di 33 centimetri. Questo spessore mi ha dato un senso di lussuosità e sostegno. La portanza è di livello medio, che per me è stata la scelta ideale in quanto preferisco un equilibrio tra sostegno e morbidezza.

La parte superiore del materasso è realizzata con una lastra bugnata in memory gel viscoelastico. Questo materiale di ultima generazione è sorprendente. Grazie alle microparticelle di gel, offre un comfort straordinario, riducendo i punti di pressione sul mio corpo. Mi sono svegliato senza i tipici dolori al collo e alla schiena che avvertivo con il mio vecchio materasso. Inoltre, ho notato un miglioramento nella termoregolazione durante la notte e una sensazione di freschezza, grazie alla buona circolazione dell’aria.

Il cuore del materasso, chiamato Poly Spring, ha completamente eliminato le tradizionali molle metalliche. Invece, sono state introdotte molleggi poliuretanici indipendenti e sagomati. Questo design è stato una vera sorpresa positiva. Il materasso si adatta perfettamente alla mia morfologia corporea, garantendo un’adeguata elasticità e un sostegno ottimale. Inoltre, la traspirabilità è stata notevolmente migliorata rispetto ai miei precedenti materassi.

Dopo averlo provato per un po’ di tempo, posso dire con certezza che il Golden Night Polyspring Air Royal è un materasso di ottima qualità. Personalmente, lo trovo una valida alternativa ai modelli in memory foam, offrendo un comfort soddisfacente e posizioni di riposo corrette. Soprattutto, apprezzo le sue qualità antibatteriche e antiacaro, che sono particolarmente importanti per me, dato che soffro di allergie.

Consiglio vivamente il materasso Golden Night Polyspring Air Royal a chiunque cerchi un’esperienza di sonno superiore. È un investimento che vale sicuramente la pena, grazie al suo design innovativo, al comfort senza pari e alle proprietà benefiche per la salute.

I modelli a confronto

Analizzando le caratteristiche tecniche dei materassi, possiamo effettuare un confronto dettagliato su diversi aspetti chiave che influenzano la scelta di un materasso: ergonomia, materiali, traspirabilità, supporto, comfort, innovazione tecnologica, qualità del sonno e caratteristiche specifiche.

Ergonomia e Supporto

Emma Comfort offre un’ergonomia notevole con 3 lastre di memory foam e zone a supporto differenziato, ideale per un ampio range di pesi corporei. Pale Technoairfresh integra micromolle indipendenti e memory foam per un supporto versatile, mentre Diamond Rest 4.0 si distingue per la sua lastra in Memory di 6 cm che favorisce una distensione muscolare ottimale. Tempur One si adatta dinamicamente al corpo grazie alla sua schiuma viscoelastica a cellule aperte, e Dorelan Origin offre un’esperienza personalizzata con materiali ad alta densità. Permaflex Performance è ottimizzato per chi cerca un equilibrio tra comfort e sostegno con 7 zone di portanza differenziata, e Golden Night Polyspring Air Royal elimina componenti metallici per un sostegno innovativo con molleggi poliuretanici.

Materiali

Tutti i materassi presentano una selezione di materiali innovativi. Emma Comfort utilizza Airgocell e memory foam, Pale Technoairfresh combina memory foam e micromolle in acciaio, e Diamond Rest 4.0 impiega Memory Foam e Waterlattex Airyform. Tempur One si avvale della schiuma viscoelastica Tempur, Dorelan Origin di Myform Memory HD e Air, Permaflex Performance di PiFresh e materiali a reazione differenziata, mentre Golden Night introduce una lastra bugnata in memory gel viscoelastico.

Traspirabilità e Termoregolazione

La traspirabilità è fondamentale per un sonno confortevole. Emma Comfort garantisce traspirabilità con il suo strato Airgocell, Pale Technoairfresh e Golden Night enfatizzano la circolazione dell’aria grazie alla struttura delle loro molle e al memory gel. Diamond Rest 4.0 si avvale del tessuto Outlast® per la termoregolazione, mentre Tempur One e Dorelan Origin offrono soluzioni innovative per mantenere fresco il sonno. Permaflex Performance migliora la microcircolazione con materiali specifici.

Comfort

Il comfort è prioritario. Emma Comfort e Pale Technoairfresh promettono un comfort avvolgente. Diamond Rest 4.0 aggiunge un topper per un comfort doppio, e Tempur One adatta la sua schiuma al corpo dell’utilizzatore. Dorelan Origin fornisce un comfort stagionale con i suoi due lati dedicati, mentre Permaflex Performance mira al rilassamento muscolare. Golden Night si concentra su un comfort termoregolato e riduzione dei punti di pressione.

Innovazione Tecnologica

L’innovazione gioca un ruolo chiave. Emma Comfort si distingue per l’utilizzo di memory foam traspirante, Pale Technoairfresh per le micromolle e il memory foam, e Diamond Rest 4.0 per il tessuto Outlast®. Tempur One sfrutta la schiuma Tempur per un adattamento unico, Dorelan Origin utilizza Myform Memory HD per personalizzare il riposo, Permaflex Performance introduce tecnologie per la distribuzione del peso e Golden Night per il suo design metal-free.

Qualità del Sonno

La qualità del sonno è influenzata da molti fattori. Emma Comfort e Pale Technoairfresh mirano a un sonno senza interruzioni, Diamond Rest 4.0 e Tempur One offrono una termoregolazione avanzata, Dorelan Origin personalizza l’esperienza di riposo, Permaflex Performance è ideale per atleti, e Golden Night promette un miglioramento nel comfort e nella postura.

Caratteristiche Specifiche

Ogni materasso ha le sue peculiarità. Emma Comfort è sfoderabile e privo di sostanze tossiche, Pale Technoairfresh è anallergico e traspirante, Diamond Rest 4.0 ha un topper e una garanzia di 15 anni, Tempur One offre diverse rigidità, Dorelan Origin ha un rivestimento in materiali naturali, Permaflex Performance enfatizza la microcircolazione, e Golden Night elimina il metallo per un riposo senza interferenze.

Come scegliere un materasso in memory foam

Cambiare il vecchio materasso logoro con uno nuovo in memory foam è un buon modo per ottenere finalmente un sonno profondo e svegliarsi riposati. Bisogna considerare che il memory foam è un materiale denso ma allo stesso tempo che offre un buon sostegno al corpo e una buona capacità di ammortizzazione. 

Acquistare un materasso realizzato in memory foam implica comunque delle valutazioni preliminari, perché solo così si riesce a trovare il modello giusto, cioè davvero in linea con le proprie abitudini di riposo. 

Caratteristiche del memory foam

Allineamento della colonna vertebrale

L’abilità distintiva di questo materiale innovativo è quella di alterare la propria consistenza in risposta al calore emesso dal corpo umano, garantendo una personalizzazione senza precedenti della superficie di riposo.

Avere un materasso che si conforma alle curve del tuo corpo durante il sonno non è solo un’esperienza piacevolmente lussuosa, ma è anche un toccasana per la qualità del riposo. Il peso e il calore del corpo sono le variabili che guidano l’adattamento della forma del materasso.

Quando dormi su un materasso in memory foam, la sensazione è simile a quella di fluttuare, grazie al perfetto bilanciamento tra sostegno e confort. Questo stato di sospensione contribuisce a un sonno più profondo e a un minor numero di risvegli notturni.

Uno dei vantaggi significativi del memory foam risiede nella sua capacità di massimizzare la superficie di contatto con il corpo, distribuendo il peso in modo uniforme e riducendo così i punti di pressione. Il risultato è un minor bisogno di spostarsi durante la notte per trovare la posizione più comoda.

Tra i benefici attribuiti ai materassi in memory foam, rilevante è la loro ergonomia, in grado di favorire un allineamento corretto della colonna vertebrale e mitigare disturbi come il mal di schiena e la fibromialgia. Tale proprietà è dovuta al materiale viscoelastico utilizzato nella loro fabbricazione, che elimina il problema dei classici avvallamenti spesso riscontrabili nei vecchi materassi a molle.

Nonostante la sua origine sintetica, il memory foam favorisce una corretta traspirazione della pelle, grazie alla presenza di microfori che permettono un flusso d’aria ottimale e la dispersione dell’umidità. Rispetto ai modelli in lattice o a molle, i materassi in memory foam si distinguono per una durata superiore, a patto di scegliere prodotti realizzati con materiali di alta qualità.

Nonostante questi indubbi vantaggi, i materassi in memory foam non sono privi di criticità. Ad esempio, sebbene non generino calore, la loro proprietà di adattarsi al contorno del corpo può aumentare la sensazione di calore, in particolare durante i mesi estivi. Per coloro che sono particolarmente sensibili al calore, può essere utile considerare altre opzioni, o scegliere modelli con inserti in gel.

Alcuni utenti potrebbero trovare i materassi in memory foam troppo morbidi. In questo caso, si consiglia di consultare il rivenditore per trovare un prodotto con una densità maggiore, che garantisce un maggiore grado di rigidità.

In termini di durata, i materassi in memory foam possono resistere da 4 a 10 anni con un uso regolare, con una vita media di 8 anni. Curiosamente, per questi prodotti non c’è una correlazione diretta tra prezzo e longevità. Infatti, un prezzo più elevato non garantisce necessariamente una maggiore durata. I segnali più comuni di usura dei materassi in memory foam includono la perdita di elasticità e la deformazione.

Tipologie di memory foam

Il mondo dei materassi in memory foam è più vasto e diversificato di quanto si possa immaginare. Questo materiale innovativo, famoso per il suo comfort, si presenta infatti in diverse varianti, ognuna con particolari vantaggi.

La versione classica di memory foam è concepita per garantire un supporto ottimale al corpo. Questo materiale risponde al calore e al peso del corpo, adattandosi ai suoi contorni e riducendo i punti di pressione, facilitando così la circolazione sanguigna. Questa “memoria” della forma del corpo garantisce un comfort senza paragoni.

Una variante interessante è la schiuma di lattice, che combina il comfort del memory foam con l’elasticità del lattice. Nonostante non sia in grado di modellarsi perfettamente come il memory foam tradizionale, offre comunque un elevato livello di comfort e morbidezza. Questa versione è particolarmente adatta per le persone con allergie alla polvere, in quanto il lattice è un materiale ipoallergenico e antimicrobico.

Una terza tipologia di materasso è il memory foam con gel, una versione tecnologicamente avanzata che risolve uno dei problemi comuni del memory foam tradizionale: il calore. Infatti, il gel infuso nel foam aiuta a dissipare il calore del corpo, migliorando la traspirabilità del materasso e fornendo una sensazione di freschezza unica. Questa caratteristica rende i materassi in memory foam al gel particolarmente indicati per coloro che vivono in climi caldi o per chi tende a soffrire il calore durante il sonno.

Quindi, sebbene il memory foam sia noto per le sue proprietà uniche di conformità e supporto, esistono diverse varianti che offrono vantaggi specifici, permettendo a ciascuno di trovare il materasso perfetto per le proprie esigenze di sonno.

Termoregolazione

La termoregolazione è una caratteristica fondamentale dei materassi memory, poiché consente di adattarsi alla temperatura corporea e all’assorbimento del calore. Tuttavia, è importante sottolineare che la qualità del materasso influisce direttamente sulla sua capacità di termoregolazione. Pertanto, è consigliabile optare per un prodotto di buona qualità che presenti un’elevata dissipazione del calore.

I materassi memory di alta qualità sono progettati per garantire un’adeguata ventilazione e traspirabilità, grazie alla presenza di strati di schiuma di qualità superiore. Inoltre, sono dotati di fori verticali e scanalature che favoriscono il passaggio dell’aria attraverso il materasso. Lo strato superiore del materasso memory spesso presenta anche scanalature ortopediche, conosciute anche come “zone”, che non solo forniscono supporto ergonomico, ma aiutano anche a dissipare il calore in eccesso.

È importante notare che i materassi memory tendono ad essere più caldi rispetto ai materassi tradizionali e ai materassi in lattice. Tuttavia, per coloro che soffrono di eccessivo calore durante il sonno, potrebbe essere consigliabile valutare materiali più traspiranti come il lattice, che offre una maggiore ventilazione.

Densità e spessore del memory foam

La densità e l’altezza di un materasso in memory foam sono due variabili che influenzano significativamente l’esperienza di sonno. Da un lato abbiamo la densità, che si misura in kg/m3, classificata generalmente come alta, media o bassa. Alta densità si traduce in una resistenza superiore, capace di supportare pesi più elevati e garantire una maggiore longevità del materasso.

La densità media, oscillante tra 40 e 60 kg/m3, è ideale per chi condivide il letto con un’altra persona, grazie alla sua capacità di isolare i movimenti. La bassa densità, sebbene possa offrire un’esperienza avvolgente, è solitamente sconsigliata in quanto meno resistente e duratura nel tempo.

Per quanto riguarda l’altezza del materasso, i valori più comuni sono compresi tra 24 e 30 cm. Un materasso più spesso potrebbe essere più morbido di uno sottile, ma questo non è un assioma assoluto. Infatti, la chiave del comfort e del supporto risiede nella struttura del materasso, soprattutto negli strati interni di base. Gli strati superiori possono aumentare la morbidezza, ma è la base a determinare il sostegno reale.

Inoltre, è importante ricordare che l’aggiunta di un topper in memory foam può incrementare lo spessore e il comfort del materasso. Il topper funge da ulteriore strato di imbottitura, aggiungendo un livello extra di comfort e supporto, e potenzialmente prolungando la durata del materasso stesso.

In definitiva, la scelta della densità e dell’altezza del materasso in memory foam dipenderà dalle esigenze individuali di comfort, sostegno e durabilità. Con la giusta combinazione di questi elementi, sarà possibile garantirsi un sonno riposante e rigenerante.

Memory foam ipoallergenico

La capacità antimicrobica è tra i punti di forza del memory foam, ma la sua efficacia può variare da un materasso all’altro, specialmente quando si parla di resistenza alla polvere e agli acari. Per chi ha problemi di allergie, la scelta dovrebbe indirizzare verso materassi specificamente progettati come ipoallergenici, sviluppati per inibire la crescita di microorganismi e batteri potenzialmente nocivi.

È importante sottolineare, però, che solo la schiuma di lattice naturale – un materiale ben diverso dal memory foam – possiede proprietà ipoallergeniche di alto livello. Questa caratteristica rende il lattice naturale un’opzione interessante, ma bisogna tenere presente che può rappresentare un problema per chi è allergico proprio al lattice.

Una soluzione efficace per mantenere un ambiente di riposo sicuro e confortevole potrebbe essere l’abbinamento del materasso in memory foam con un topper e della biancheria da letto ipoallergenica. Il topper aggiunge un ulteriore livello di protezione tra il dormiente e il materasso, mentre la biancheria ipoallergenica può contribuire a limitare l’esposizione ad allergeni come la polvere e gli acari. In questa maniera, è possibile creare un ambiente di sonno che non solo sostiene il corpo nel modo corretto, ma lo protegge anche da eventuali reazioni allergiche.

Memory foam e postura assunta durante il sonno

postura assunta durante il sonno su materasso in memory foam

Quando ci si sveglia con dolore al collo, alla schiena o alle spalle, è probabile che la causa risieda nel materasso che non risponde in maniera adeguata alle esigenze specifiche del nostro corpo. Ogni posizione di sonno, infatti, richiede un tipo diverso di supporto.

Coloro che tendono a dormire sulla schiena, ad esempio, traggono beneficio da un materasso di media rigidità, che è in grado di fornire il sostegno necessario per mantenere la colonna vertebrale in una posizione neutra. Per chi dorme a pancia in giù, un materasso più rigido può prevenire il sprofondamento eccessivo che potrebbe curvare la colonna in modo innaturale. Al contrario, le persone che preferiscono dormire di lato possono avere bisogno di un materasso più morbido che si adatti alle curve del corpo e distribuisca equamente il peso.

Il memory foam emerge come un’opzione incredibilmente versatile in questo contesto. La sua capacità di adattarsi alla forma del corpo permette di rispondere in modo personalizzato alle diverse esigenze di supporto. Questa qualità unica del memory foam può portare a una soluzione definitiva ai problemi legati alla rigidità del materasso, offrendo un supporto uniforme e confortevole indipendentemente dalla posizione di sonno adottata.

Dimensioni dei materassi in memory foam

La varietà di dimensioni dei materassi in memory foam oggi disponibili sul mercato offre un’ampia gamma di opzioni adatte a ogni esigenza. Le misure più comuni vanno dal formato singolo (80 x 190 cm) ai formati più ampi, come il matrimoniale (160 x 190 cm) o il letto ad una piazza e mezza (120 x 190 cm).

Tuttavia, non tutti i letti rientrano in queste dimensioni standard e, in questi casi, è possibile affidarsi ai produttori specializzati in soluzioni su misura. Questi esperti del settore sono in grado di creare un materasso personalizzato che risponda perfettamente alle esigenze specifiche dell’utente, sia in termini di dimensioni che di comfort.

Va da sé che, per garantire la massima efficienza del materasso, è necessario che anche la base su cui esso verrà adagiato sia compatibile. Se stai considerando un materasso personalizzato, ricorda quindi di valutare anche le dimensioni del tuo letto o della rete, per assicurarti che il materasso e la base si adattino perfettamente tra loro, garantendo un sonno riposante e senza interruzioni.

Rete per materassi in memory foam

Rete per materassi in memory foam

Anche la rete per materasso in memory gioca un ruolo determinante per ottenere il massimo comfort mentre si riposa. Si consiglia sempre di scegliere una base provvista di una struttura solida, ad esempio in metallo.

Anche i letti a doghe sono una buona scelta, ma solo quando i singoli listoni di legno sono distanziati da 4 a 6 cm l’uno dall’altro. I materassi in memory foam possono anche essere abbinati alle basi regolabili, da inclinare manualmente o tramite telecomando.

Altri consigli per una scelta oculata

La scelta del materasso ideale è un processo che va ben oltre la semplice considerazione delle dimensioni o del prezzo. È necessario prendere in considerazione diversi fattori, tra cui la composizione del materasso, il tipo di rivestimento, la rete e l’abbinamento del cuscino giusto.

Nella scelta di un materasso in memory foam, ad esempio, è fondamentale considerare l’aspetto della composizione interna. Un buon materasso dovrebbe avere una lastra interna di almeno 20 cm di altezza, con 5-6 cm di schiuma soffice e 12-14 cm di poliuretano. La presenza di intagli e disegni sulla lastra contribuisce a migliorare l’ergonomia e la traspirabilità del materasso. Inoltre, una lastra sfoderabile consente una pulizia più accurata, prevenendo così la formazione di allergeni.

Un altro aspetto cruciale da considerare è il tipo di rivestimento. Si dovrebbero scegliere rivestimenti traspiranti, che consentano la ventilazione non solo sulla superficie del materasso, ma anche sui lati. Il sistema di ventilazione 3D è una buona scelta in questo senso.

La rete su cui il materasso viene collocato gioca anche un ruolo significativo nel determinare la qualità del sonno. Deve essere compatibile con il materasso e non alterare la forma che esso assume in risposta al peso del corpo.

Infine, l’abbinamento di un cuscino appropriato può fare la differenza. Esistono cuscini in memory foam che, come i materassi, si adattano alla forma della testa e del collo, offrendo un supporto ottimale.

Nonostante l’acquisto online possa offrire molte opzioni, è consigliabile provare fisicamente un materasso prima di acquistarlo. Questo ti permette di verificare personalmente il comfort, la durezza e se il materasso è adatto alle tue esigenze specifiche, specialmente se soffri di condizioni come ernia iatale, artrite, ernia del disco, apnee notturne, enfisema polmonare o reflusso gastrico.

In conclusione, la scelta del materasso giusto è un investimento per il benessere del tuo corpo e la qualità del tuo sonno. Quindi, prenditi il tempo necessario per valutare attentamente tutte le opzioni disponibili prima di fare la tua scelta finale.

Quanto costa un materasso in memory foam?

Prezzo medio materasso in memory foam di quallità

Mentre è possibile trovare modelli a prezzi competitivi, è consigliabile considerare la qualità e la durata del prodotto. Il costo di un materasso dipende da vari fattori, tra cui la marca, le dimensioni, lo spessore, la densità e il tipo di memory foam utilizzato.

È importante prestare attenzione al luogo di produzione del materasso, poiché la qualità può variare in base ai controlli e agli standard del settore presenti in diverse aree del mondo. Alcuni materassi prodotti in Cina, ad esempio, potrebbero avere un prezzo allettante ma essere realizzati con materiali di bassa qualità o contenere sostanze chimiche dannose per la salute.

I migliori materassi in memory foam sono certificati per garantire l’assenza di sostanze nocive come ftalati, formaldeide, mercurio, piombo e altri metalli pesanti. Inoltre, presentano una bassa concentrazione di composti organici volatili, rendendoli completamente sicuri per l’utilizzo.

I prezzi dei materassi in memory foam possono variare notevolmente tra diverse aziende e modelli. Per i materassi matrimoniali, ad esempio, i prezzi partono da circa 850 euro per i modelli economici di qualità accettabile e possono superare i 4000 euro per i modelli di fascia alta.

Ci sono diversi fattori che determinano queste differenze di prezzo:

  • Spessore dello strato di memory foam: i materassi in memory foam non sono costituiti interamente da questo materiale. Lo strato di memory foam è posizionato su uno strato di base di poliuretano semplice. I modelli di fascia alta tendono ad avere un maggior spessore di memory foam rispetto ai modelli economici. Una maggiore quantità di memory foam di solito si traduce in un maggior comfort.
  • Spessore dello strato di base: lo strato di base di un materasso in memory foam è di solito realizzato in una schiuma poliuretanica meno costosa e rappresenta una percentuale significativa dello spessore totale del materasso.
  • Densità del memory foam: i modelli di fascia alta solitamente utilizzano un memory foam con una densità maggiore rispetto ai modelli economici. Il memory foam ad alta densità ha una maggiore durata nel tempo e offre un migliore supporto, contribuendo a ridurre il dolore, inclusi i dolori alla schiena.

Pertanto, è consigliabile considerare attentamente questi fattori prima di effettuare l’acquisto di un materasso in memory foam, poiché una spesa maggiore per un modello di qualità superiore può comportare vantaggi significativi in termini di comfort e durata nel tempo.

Ti consiglio di leggere: Quali domande porsi prima di acquistare un materasso in memory foam?

Opinioni di chi ha provato un materasso memory foam

Opinioni dei consumatori sul materasso in memory foam

Le opinioni dei consumatori italiani sui materassi in memory foam sono variegate, ma nel complesso la maggioranza (80%) si dichiara soddisfatta di questo tipo di materasso. Ecco alcune delle opinioni comuni espresse nei forum dedicati ai materassi:

  • Durata: La durata media di un materasso in memory foam è di circa 7 anni, sebbene possa variare a seconda della marca.
  • Prezzo: I prezzi dei materassi in memory foam variano ampiamente, da 200 a 7.500 euro. Tuttavia, una spesa più elevata non garantisce necessariamente una maggiore soddisfazione, poiché il livello di soddisfazione tende a rimanere simile indipendentemente dal prezzo.
  • Riduzione del dolore e dei punti di pressione: Il memory foam, grazie alla sua capacità di adattarsi al corpo, offre spesso un buon supporto e allevia il dolore e i punti di pressione, soprattutto per quanto riguarda il mal di schiena e le spalle. Tuttavia, circa il 10% dei consumatori lamenta che il materasso può risultare troppo rigido e causare dolore.
  • Rigidità: I materassi in memory foam tendono ad avere una rigidità medio-alta, ma ci sono anche modelli più morbidi disponibili. Circa uno su dieci riporta un’eccessiva rigidità. Inoltre, il 12% dei proprietari ritiene che la rigidità percepita possa differire rispetto a quella sperimentata durante la prova del materasso in negozio.
  • Duplice rigidità: I materassi con doppia rigidità sono particolarmente apprezzati dalle coppie, in quanto consentono di avere diverse rigidità per ciascun lato del letto. Tuttavia, la maggior parte dei materassi in memory foam non è disponibile in questa variante.
  • Isolamento dei movimenti: I materassi in memory foam tendono a isolare i movimenti, permettendo a una persona di alzarsi o sdraiarsi senza disturbare il partner.
  • Odore iniziale: Il 15% dei proprietari segnala un odore iniziale, soprattutto nei modelli ad alta densità. Tuttavia, questo odore di solito scompare dopo qualche tempo di areazione.
  • Ritenzione del calore: I modelli in memory foam ad alta densità possono trattenere il calore più facilmente, diventando più caldi durante il sonno.
  • Facilità di movimenti: I materassi in memory foam, specialmente quelli ad alta densità, possono offrire una certa resistenza ai movimenti, a causa della loro capacità di adattarsi al corpo. Questo può richiedere uno sforzo extra per alzarsi o cambiare posizione. Pertanto, le persone fisicamente deboli, come gli anziani o gli ammalati, potrebbero preferire modelli meno densi.
  • Supporto sui bordi: Alcune marche offrono supporti specifici per evitare di cadere dal letto quando si è vicini al bordo.
  • Intimità: Le opinioni variano, ma la maggior parte dei consumatori ritiene che i materassi in memory foam siano adatti anche all’intimità.
  • Peso: I materassi in memory foam si adattano al peso del corpo, beneficiando particolarmente le persone in sovrappeso, mentre potrebbero offrire meno supporto per chi pesa meno di 50 chili.
  • Silenziosità: I materassi in memory foam sono generalmente silenziosi durante il sonno, a differenza di molti altri tipi di materassi.
  • Necessità di essere girati: La maggior parte dei materassi in memory foam non richiede di essere girata, anche se alcuni proprietari scelgono di farlo per mantenere il materasso in buone condizioni.
  • Peso: I materassi in memory foam più spessi e ad alta densità tendono ad essere più pesanti rispetto ai modelli sottili e a bassa densità.
  • Garanzie: La durata delle garanzie può variare notevolmente, con i modelli più costosi che tendono ad offrire garanzie più lunghe.

Manutenzione del materasso in memory foam

Sanificare il materasso di casa

Per mantenere il materasso in memory foam in buone condizioni e allungarne la durata, è importante dedicare attenzione alla sua pulizia regolare. Al momento dell’acquisto, è consigliabile verificare le specifiche del produttore riguardanti la manutenzione, in modo da scegliere un modello che sia facile da igienizzare. I produttori solitamente forniscono tutte le indicazioni necessarie e i consigli per rimuovere eventuali macchie e aloni. Queste operazioni sono generalmente semplici e veloci, ma vanno eseguite con cura per evitare di danneggiare la struttura del materiale.

Quasi tutte le aziende suggeriscono di ruotare il materasso ogni 90 giorni, in modo da variare la distribuzione del peso e favorire un’usura uniforme. Alcuni modelli consentono anche di capovolgere il materasso, grazie alla sua struttura simmetrica, e possono essere dotati di una fodera removibile per proteggere il memory foam dal contatto diretto con liquidi, sudore o altre sostanze.

Per quanto riguarda la pulizia, è consigliabile seguire attentamente le istruzioni del produttore. In genere, è possibile rimuovere le macchie utilizzando detergenti delicati o prodotti specifici per la pulizia dei materassi. È importante evitare l’uso di prodotti chimici aggressivi o sbiancanti, in quanto potrebbero danneggiare il materiale. Inoltre, è consigliabile aspirare il materasso regolarmente per rimuovere polvere e allergeni accumulati sulla superficie.

Infine, è importante mantenere un’adeguata areazione del materasso. Ogni tanto è consigliabile lasciare il materasso scoperto per permettere alla superficie di respirare e favorire la dissipazione dell’umidità accumulata. Inoltre, è utile utilizzare coprimaterassi o lenzuola traspiranti che aiutino a proteggere il materasso e a mantenere un ambiente di riposo igienico.

Seguendo queste pratiche di pulizia e manutenzione, è possibile preservare la qualità del materasso in memory foam nel tempo, garantendo un sonno confortevole e salutare.

Bibliografia

  1. Relationship between a pressure redistributing foam mattress and pressure injuries: An observational prospective cohort study
  2. The effect of position and mattress on interface pressure
  3. Comparison of a new foam mattress with the standard hospital mattress
  4. Quantitative effects of mattress types (comfortable vs. uncomfortable) on sleep quality through polysomnography and skin temperature
  5. Comparative study of a foam mattress and a water mattress
  6. Exploring the effect of mattress cushion materials on human–mattress interface temperatures, pre-sleep thermal state and sleep quality
  7. Sleeping mattress determinants and evaluation: a biomechanical review and critique
  8. Viscoelastic foam mattresses: marketing hype or molecular miracle?