Migliori Materassi per Dolori Cervicali

Classifica e Recensioni dei migliori materassi per dolori cervicali selezionati per la capacità di rendere più omogenea la distribuzione del peso di collo e colonna vertebrale, riducendo la dolorabilità in caso di patologie del rachide cervicale.

Classifica e Recensioni dei migliori materassi per dolori cervicali

Twin 2000 Comfort-Suite

materasso dorelan Twin 2000 Comfort-SuiteTwin 2000 Comfort-Suite offre grande comfort alla zona cervicale grazie alle 2000 doppie molle indipendenti con 7 zone di diversa portanza che danno al corpo il miglior sostegno possibile.

La tecnologia utilizzata nella costruzione della zona interna fa sì che le molle reagiscano in maniera differenziata al peso di chi vi si adagia, per regalare a ogni risveglio un totale benessere.

Il molleggio è racchiuso nel box system, un morbido strato in myform extension che garantisce robustezza ed elasticità. Per soddisfare le caratteristiche fisiologiche di ogni cliente, questo prodotto è disponibile in due versioni: una versione soft per un sostegno leggero e una versione firm per un sostegno più deciso.

Twin 2000 Comfort-Suite può essere rivestito con 3 fodere di ultima generazione, fatte di materiali innovativi e performanti. La fodera in Myform Memory ha un’imbottitura termovariabile, cioè reagisce al calore del corpo modellandosi attorno alle sue forme.

La fodera Naturlife contiene un’alta percentuale di fibre naturali: il cotone organico del lato estivo ha alte capacità di assorbimento dell’umidità corporea e dispersione del calore, mentre il lato invernale è in Lana Woolmark Bend.

La terza fodera, Fibersan, utilizza un trattamento a base di limone, lavanda ed eucalipto che la rende anallergica. La fascia laterale in tessuto tridimensionale aumenta la traspirabilità favorendo il passaggio dell’aria. Tutti i rivestimenti sono sfoderabili e lavabili in lavatrice. L’altezza totale di questo prodotto è di 27 cm.

Permaflex Majesty

permaflex majestyTecnologico e all’avanguardia il sistema di riposo su cui si basa questo modello ergonomico, dotato di un sistema a micro-molle indipendenti e progressive insacchettate singolarmente per permettere una maggiore libertà di movimento.

In questo supporto per la colonna vertebrale e cervicale contiamo 6000 molle, che si abbinano al sistema Memory Foam di origine vegetale, ottenuto tramite particolari processi di lavorazione dei semi di soia, per alleviare la pressione e distribuire correttamente il peso del corpo lungo tutta la superficie di risposo.

Il Pillow Top, ovvero il materassino posto superiormente è imbottito in lino anallergico associato a un comodo e accogliente strato di Memory Foam No Flip, che non deve essere girato a seconda delle diverse stagioni, facilmente sfoderabile grazie alla lunga cerniera che percorre tutto il perimetro, è lavabile a secco.

Il ricircolo dell’aria è garantito dalla fascia laterale che fa uscire correttamente l’umidità prodotta dal corpo, evitando così gli accumuli di acqua che sono la prima causa di proliferazione dei parassiti come acari e cimici dei letti.

Maneggevole grazie alla presenza delle maniglie laterali in tessuto, questo articolo è distribuito in più misure a partire da quella standard di 160×190 fino a 170×200 cm, con uno scarto di 5 cm sia in larghezza che in lunghezza tra un modello e l’altro per 27 cm di altezza, garantito per 15 anni con un’estensione di ulteriori 3 anni.

Consigliamo questo modello alle persone che hanno bisogno di un prodotto di buona rigidità strutturale, classica dei modelli ortopedici, ma al contempo necessitano di un supporto morbido al tatto.

Materassi & Doghe Como

Materassiedoghe comoComo è realizzato utilizzando il supporto delle microsfere per avere un prodotto finale traspirante, in grado di mantenere costante la temperatura durante il riposo, al livello più adatto per avere un sonno confortevole.

Questo è possibile grazie all’evoluto memory foam “I-FO@M THERMO”, una particolare schiuma in grado di termoregolarsi, raggiungendo la temperatura ideale per il riposo, rendendolo assolutamente confortevole.

Il sostegno alla rachide cervicale è ottimale grazie alle 7 zone differenziate, che possono offrire il corretto supporto ad ogni parte del corpo, mantenendo la schiena nella corretta posizione.

E’ un prodotto anallergico, antiacaro e antibatterico; tali caratteristiche, sommate alle precedenti, lo rendono un prodotto interessante per riposare correttamente. È consigliato, non solo per chi vuole qualcosa in più dei materassi in memory convenzionali, ma anche per coloro che soffrono di ernia al disco, di dolori articolari e di contratture muscolari. Con i suoi 22 cm, può essere adatto per individui fino a 140 kg di peso.

Tempur Original Breeze 22

TEMPUR ORIGINAL BREEZETEMPUR ORIGINAL BREEZE 22  è adatto a chi cerca una sensazione di freschezza.

Assembla nella sua struttura una tecnologia innovativa, basata sulla sinergia fra il materiale TEMPUR Climate e una fodera in grado di assorbire l’umidità in eccesso e di favorire il circolo dell’aria negli strati superiori.

Limitando l’umidità in eccesso, l’elemento rimane fresco e asciutto, soprattutto nelle stagioni più calde. A nostro avviso questo prodotto potrebbe essere utile per le persone che soffrono particolarmente il caldo, ma anche per chi soffre di cervicale, perché riducendo la sudorazione evita anche contrazioni da raffreddamento della muscolatura cervicale.

La struttura interna annovera 11 cm di base indeformabile e risalente, 6 cm di livello di supporto e ulteriori 5 cm di materiale Tempur TMC. L’altezza globale raggiunge i 22 cm, grazie alla fodera che si presenta certificata Oeko-Tex® 100, anallergica, priva di sostanze nocive e lavabile in lavatrice ad alte temperature ( fino a 60°).

Grazie al sistema rinfrescante, Original Breeze 22 non necessita di essere capovolto durante il cambio di stagione. Adatto ad ogni tipologia di rete, dalle statiche alle motorizzate.

Come scegliere un materasso per dolori cervicali

Le persone affette dall’artrosi cervicale, patologia degenerativa del rachide cervicale che causa mal di testa, vertigini e dolore, possono beneficiare nell’uso di materassi e cuscini appositamente studiati per migliorare il rilassamento muscolare e ridurre la sintomatologia dolorosa.

Si stima che il 14% degli uomini e il 7% delle donne tra i 31 e i 42 anni soffra di artrosi cervicale. Questa percentuale sale inesorabilmente con l’età, toccando quasi il 100% delle persone, soprattutto di sesso maschile, che superano i 70 anni.

Consigli utili per la scelta del materasso

Per la prevenzione e la cura, oltre a seguire regole di vita che non comportino gli stress sopra citati a carico del collo, possono essere molto utili cuscini progettati ad hoc per evitare posizioni scorrette durante le ore di sonno.

Infatti, potenzialmente, è proprio quando dormiamo che posture errate possono essere mantenute per molto tempo favorendo l’insorgenza di problemi alla cervicale. Lo scopo di questi cuscini è di fare in modo che la spina dorsale rimanga il più possibile diritta, senza piegamenti, in particolare, della parte relativa alle vertebre cervicali.

Ma questi cuscini, tipicamente a “doppia onda”, con imbottitura indeformabile, sono però meno efficaci senza un materasso adeguato. Infatti, un materasso troppo morbido tenderebbe a far sprofondare la parte pesante del corpo mantenendo la testa più in alto, con una conseguente piegatura verso l’alto del collo.

Viceversa materassi troppo duri, in particolare se si dorme su un fianco, determinano una posizione della testa troppo in basso, che comporta stress delle vertebre cervicali a causa della loro inclinazione verso il basso. Alcune aziende offrono materassi con morbidezza differenziata in funzione della zona (testa, spalle, glutei e gambe) al fine di ottimizzare la posizione.

Va detto che però non tutte le persone sono uguali: peso e conformazione fisica possono far si che un materasso ottimo per una persona può non essere il meglio per un’altra, anche per questo esistono diverse topologie di materassi anatomicamente studiati per farci stare meglio.

I materassi ergonomici adatti a correggere la postura in vista di un utilizzo del cuscino per la cervicale possono essere essenzialmente di tre tipi: i materassi a molle, che sono i più classici, quelli con struttura in lattice e quelli che utilizzano il materiale chiamato “memory foam”.

L’artrosi cervicale: cause, sintomi e cura

Questa diffusa patologia è causata dalla degenerazione delle vertebre del collo (compressioni, deformazioni, ossificazioni e microfratture) che finiscono per interessare i dischi intervertebrali, causando discopatie  come la temuta ernia cervicale e compressioni del midollo spinale. Questi fenomeni, coinvolgendo anche i numerosi nervi che sono presenti nella zona, possono dare luogo a sintomi anche molto diversi da persona a persona.

Oltre a situazioni dolorose a carico del collo, l’artrosi cervicale si può evidenziare in difficoltà di movimento dello stesso, talvolta accompagnato da rumori dovuti alle interazioni meccaniche tra le vertebre non sufficientemente “ammortizzate” dai dischi intervertebrali danneggiati. Nevralgie che interessano spalle, mandibola e altre parti del corpo possono essere sintomi di artrosi cervicale, così come i disturbi all’udito (acufeni), vertigini, emicranie e cefalee.

Le cause che causano o favoriscono l’incidenza di questa patologia sono essenzialmente due. La prima è una postura scorretta che interessa quel tratto della colonna vertebrale tenuta a lungo. Questa postura può essere causata dal tipo di lavoro o anche semplicemente dalle posizioni che si assumono nella vita di tutti i giorni.

Gli eventi traumatici causati da incidenti stradali o dall’attività sportiva, in particolare negli sport piuttosto “duri” come box, calcio o rugby, sono la seconda tipologia di cause che possono determinare l’insorgenza dell’artrosi cervicale.

Il trattamento medico dell’artrosi cervicale che comprende, nei casi più gravi, l’intervento chirurgico, consiste essenzialmente nell’assunzione di farmaci che aiutano il rilassamento muscolare e, soprattutto, gli antinfiammatori. Esercizi ginnici appositi e collari ortopedici possono aiutare la riduzione dei sintomi.