Come eliminare gli acari dal materasso

Che cosa sono gli acari? Come si insediano nel materasso? Quali disturbi producono sulla salute? Quali sono i rimedi per eliminarli dal nostro materasso?

Come eliminare gli acari dal materasso

La qualità del sonno incide in maniera significativa sul benessere psicofisico. Per trascorrere una notte tranquilla e serena è necessario, innanzitutto, scegliere un materasso adeguato alle nostre necessità.

In secondo lungo ci sono aspetti la cui sottovalutazione potrebbe compromettere il comfort e uno di questi è la trascurata igiene del materasso. In particolare mi riferisco alla presenza degli acari della polvere che, molto spesso, trovano un habitat favorevole negli starti interni e tre la fibre del rivestimento.

Gli acari sono tra i principali responsabili di allergie respiratorie, prurito, dermatite e altri fastidi che impediscono di dormire con la dovuta serenità. Vediamo di scoprire come poter eliminare questi fastidiosi parassiti invisibili agli occhi, ma la cui presenza causa disturbi a volte gravi.

INDICE
1. Gli acari della polvere
2. Come eliminare gli acari dal materasso
2.1 Arieggiare la camera da letto
2.2 Esporre materasso e cuscini letto al sole
2.3 Usare l’aspirapolvere sul materasso
2.4 Usare un batti materasso con lampada UV
2.5 Cambiare materasso
3. Metodi per disinfettare il materasso
3.1 Olii essenziali
3.2 Bicarbonato di sodio
3.3 Spray antiacaro
4. Bibliografia

Gli acari della polvere

Acaro della polvere su materasso

Prima di capire come procedere per togliere di mezzo una volta per tutte gli acari dal materasso, è opportuno conoscere i nostri nemici.

Gli acari sono artropodi appartenenti al gruppo degli ectoparassiti e presentano dimensioni microscopiche pari a ¼ di millimetro. Sono insetti del tutto invisibili a occhio nudo e risulta praticamente impossibile individuarli.

In realtà ci sono diverse specie di acari, tuttavia quelle che interagiscono con l’uomo sono solo due. Nel nostro caso siamo interessati al genere Dermatophagoides, vale a dire gli acari che si annidano in mobili, complementi di arredo, tessuti e nella polvere.

L’acaro ha un ciclo di sviluppo piuttosto rapido passando da uovo ad adulto in 2 / 3 settimane e vive fino a circa 4 mesi. Le femmine sono in grado di deporre un massimo di 50 uova. La loro principale fonte di nutrimento sono le cellule epiteliali che ogni giorno perdiamo per il naturale ciclo di rigenerazione della pelle.

Gli acari possono cibarsi anche di frammenti di insetti decomposti, muffa polline e altre sostanze che formano la polvere. Uno dei loro habitat preferiti è la camera da letto dove trovano, molto spesso, condizioni ideali per proliferare.

E’ importante sapere che questi parassiti vivono molto bene con temperature superiori a 20°C e sopravvivono, seppur a fatica, anche a 0°C. Tuttavia, studi hanno dimostrato come con temperatura attorno ai 16°C la loro vita si accorcia a circa 34 giorni.

Le allergie respiratorie o da contatto sono causate dalle sostanze che gli acari emettono insieme alle uova o attraverso l’apparato digerente. Ricordo che in presenza di infestazioni particolarmente gravi c’è il rischio di essere morsi e anche in questo caso si possono manifestare reazioni allergiche sotto forma di forti irritazioni cutanee.

Come eliminare gli acari dal materasso

Come eliminare gli acari dal materasso

Il primo passo per eliminare il problema degli acari è utilizzare un materasso con specifiche proprietà antiacaro come i materassi in memory foam e i materassi in lattice naturale.

Nel caso disponiamo di un materasso senza qualità anallergiche, possiamo combattere gli acari attraverso questi semplici accorgimenti:

Arieggiare la camera da letto

Quando ci svegliamo la mattina la prima operazione da compiere è aprire la finestra e far circolare l’aria. Gli acari amano ambienti molto umidi, perciò tutto ciò che impedisce l’accumulo di umidità ne ostacola la riproduzione. Inoltre, consiglio di verificare con un igrometro la percentuale di umidità e, nel caso, utilizzare un deumidificatore per ridurla.

Esporre materasso e cuscini letto al sole

Se non è possibile stendere all’aperto il materasso, cerchiamo almeno di lasciare per qualche ora al sole coprimaterasso, cuscini, lenzuola, coperte e piumone. Così facendo da una parte eliminiamo residui di umidità e dall’altra uccidiamo gli acari che sono organismi fotofobici, vale a dire muoiono se esposti alla luce solare diretta.

Usare l’aspirapolvere sul materasso

Abbiamo visto come la fonte di nutrimento degli acari è la polvere. Di conseguenza provvedere ad aspirare, almeno una volta la settimana, la stanza riduce la presenza dei parassiti. Suggerisco di impiegare un aspirapolvere con filtro HEPA e aspirare anche sopra il materasso.

Inoltre è consigliabile scegliere sempre materassi con rivestimenti sfoderabili e lavabili a 60°C e, in presenza di animali domestici, prestare molta attenzione ai peli che possono essere un efficace veicolo di acari.

Se pensiamo che la popolazione di acari presenti nel nostro materasso sia fuori controllo, possiamo rivolgerci a ditte specializzate dotate di attrezzature specifiche per l’eliminazione degli acari.

Usare un batti materasso con lampada UV

Attualmente il sistema più semplice e veloce per igienizzare il materasso è l’utilizzo di un batti materasso con lampada UV, in sostanza è un sistema di aspirazione dotato di una lampada a raggi ultravioletti in grado di distruggere batteri e virus.

Cambiare materasso

Se il nostro materasso ha più di 8 anni la soluzione migliore per eliminare gli acari è cambiare materasso, magari scegliendo un prodotto in memory foam con trattamento anti acaro. Da una serie di studi effettuati sui materassi, nell’arco di 10 anni un materasso tende a pesare 1 Kg in più rispetto al suo peso originario, lascio a voi immaginare le cause di questo aumento di peso.

Metodi per disinfettare il materasso

Metodi per igienizzare il materasso

Ci sono alcuni rimedi fai da te che possiamo utilizzare per ottenere una buona igienizzazione del materasso. Ecco alcuni esempi:

Olii essenziali

Alcune profumazioni quali lavanda, eucalipto e tea tree sono particolarmente efficaci contro la maggior parte dei parassiti, acari compresi;

Bicarbonato di sodio

Questa sostanza è di uso comune, molto economica, naturale e produce una notevole azione disinfettante. E’ sufficiente cospargere la superficie del materasso con bicarbonato di sodio e lasciare agire per qualche ora, dopodiché rimuovere i residui tramite un aspirapolvere.

Tale procedimento impedisce il deposito delle uova contrastando lo sviluppo di acari e altri parassiti. Si può utilizzare anche una miscela di bicarbonato, acqua e succo di limone da spruzzare sul materasso. Metodo molto valido ma bisogna mettere in conto il tempo necessario per l’asciugatura;

Spray antiacaro

In commercio si possono trovare prodotti specifici per eliminare gli acari, tuttavia molti contengono sostanze chimiche potenzialmente allergiche.

Bibliografia