Come igienizzare il materasso

Una serie di consigli per pulire e igienizzare in modo efficace il materasso eliminando acari, batteri, polvere e residui di pelle morta.

Metodi per igienizzare il materasso

Inizialmente non ritenevo importante la pulizia del materasso del letto dove dormo, ma ho scoperto che può nascondere una serie di insidie per la salute, come ad esempio la presenza di batteri, acari, residui di pelle morta o semplicemente polvere.

In passato pensavo che per avere un buon livello di igiene bastasse lavare lenzuola, coperte e cuscini, ma non è così. Questo perché acari e batteri essendo di dimensioni microscopiche non hanno problemi ad attraversare i tessuti fino a posarsi ed accumularsi sul materasso.

L’unica soluzione è igienizzare a fondo anche il materasso. Ma come fare senza rovinarlo? Ciò che segue è la mia esperienza diretta nel pulire e igienizzare il materasso di casa.

INDICE
1. Sanificare il materasso di casa in modo adeguato

Sanificare il materasso di casa in modo adeguato

Prima di parlare di come effettuare l’igienizzazione del materasso, è bene sottolineare alcuni aspetti comuni da effettuare periodicamente, una volta a settimana nel mio caso.

Oltre a lavare lenzuola e federa dei cuscini, è buona norma lavare anche il telo coprimaterasso, in lavatrice ad una temperatura minima di 60° con l’aggiunta di un prodotto antibatterico, igienizzandolo così in modo efficace. Anche l’utilizzo del ferro da stiro può essere una buona soluzione per eliminare microrganismi sul coprimaterasso, l’alta temperatura li uccide definitivamente.

Passiamo ora a ciò che più ci interessa, ovvero l’igienizzazione del materasso. Sono vari i passaggi che ho eseguito e che consiglio di svolgere per un risultato finale in quanto a sinificazione.

Ho iniziato alzando il materasso e scuotendolo con un battipanni, questa procedura porta via una parte di acari e particelle di pelle accumulate. E’ consigliabile ovviamente farlo all’aria aperta, ma va bene anche dentro casa con le finestre aperte. Successivamente ho proceduto a passare l’aspirapolvere, per rimuovere ulteriori residui di polvere ed acari sulla superficie.

Se avete un elettrodomestico di quelli che producono vapore secco ad alta temperatura potete passarlo sulla superficie del materasso per uccidere acari e batteri rimasti.

Dopo l’aspirapolvere o l’applicazione del vapore secco, un metodo del tutto naturale per sanificare il materasso è esporlo per qualche ora sotto il sole diretto, dovete sapere che i raggi solari hanno una forte azione sterilizzante grazie alla presenza di raggi UV nel loro fascio di particelle.

Tra le varie procedure di igienizzazione alternative del materasso, ho provato anche l’utilizzo del bicarbonato, una sostanza con buone proprietà igienizzanti e sanificanti. Lo si può utilizzare in due modi, a secco, ovvero cospargendo l’intera superficie del materasso e lasciandolo agire per alcune ore, o  in alternativa, bagnando una pezza con una soluzione di bicarbonato è acqua calda per poi tamponare delicatamente la superficie del materasso.

Il grado di sanificazione che ho ottenuto con queste operazioni di pulizia è stato buono: un materasso senza cattivi odori, macchie, acari, polvere e residui di pelle morta.

Se il vostro materasso presenta macchie profonde, soprattutto se di pipì, l’opzione migliore potrebbe essere la sostituzione con un nuovo modello, stesso dicasi se vi trovate in presenza di avvallamenti della superficie, riconducibili a un cedimento strutturale del presidio.

In sintesi, i metodi per sanificare il materasso sono:

  • Scuoterlo con un battipanni all’aria aperta
  • Aspirare la sua superficie
  • Usare vapore secco ad alta temperatura
  • Passarci sopra con un ferro da stiro
  • Esporlo al sole diretto
  • Tamponarlo con bicarbonato

FATE ATTENZIONE

Prima di applicare una qualsiasi delle procedure di igienizzazione da me descritte è bene verificare la tipologia di materasso che avete in casa. A differenza dei vecchi modelli, i nuovi materassi in lattice o memory foam sono molto più delicati e possono danneggiarsi se esposti ad alte temperature o alcune sostanze. Per questo motivo, prima di effettuare le procedure descritte inviate una email al produttore del materasso, in modo da evitare di danneggiarlo.

Una serie di consigli per pulire e igienizzare in modo efficace il materasso eliminando acari, batteri, polvere e residui di pelle morta.