Materasso Roma: test e recensione

Il materasso Roma, realizzato dall’azienda Materassiedoghe, è un prodotto in memory foam dotato di rigidità medio/alta per questo motivo è consigliato anche a persone che superano i 100 kg. Di seguito trovi la mia esperienza d’uso durata 4 settimane, nelle quali ho potuto trarre una serie di considerazioni sul materasso.

Test e recensione del materasso Roma

Cosa mi è piaciuto

  • Buon sostegno per schiena e articolazioni
  • Fresco grazie al memory a celle aperte
  • Fascia traspirante laterale per lo scambio d’aria
  • Rivestimento antitarme e antimuffa
  • Anallergico
  • Prodotto completamente in Italia
  • Certificazione Certipur
  • Presidio medico di classe 1 fiscalmente detraibile

Cosa non mi è piaciuto

  • Il rivestimento non è sfoderabile

Lo raccomando a persone che:

  • dormono in tutte le posizioni
  • soffrono di mal di schiena e dolori alle articolazioni
  • sono in sovrappeso
INDICE
1. La mia esperienza con il materasso Roma
2. Conclusioni finali

La mia esperienza con il materasso Roma

Questo prodotto, come la maggior parte dei materassi in commercio, arriva a casa sottovuoto e arrotolato, per questo motivo vi consiglio di aprirlo il prima possibile per evitare che si rovini. Solitamente i materassi possono rimanere in questa condizione per circa 6 mesi.

Test e recensione del materasso Roma

Lastre interne

L’altezza complessiva di 25 centimetri viene raggiunta unendo due strati e aggiungendo un rivestimento con imbottitura traspirante.

La base è costituita da una lastra in schiuma poliuretanica con spessore pari a 18,5 centimetri, avente il compito di assicurare una buona rigidità e stabilità. Il lato sul quale dormire è costituito da uno strato di memory foam a celle aperte con spessore di 6,5 centimetri, la cui funzione è accogliere adeguatamente le curve fisiologiche del nostro corpo.

Ciò si ottiene grazie alla capacità del memory foam di deformarsi in funzione di peso e temperatura del corpo, per farvi un esempio, immaginate di sedervi su una sedia piatta e poi su una che ha esattamente la forma del vostro deretano.

Secondo voi quale sarà la più comoda? Sulla sedia piatta ci saranno delle zone costrette a sopportare la maggior parte del vostro peso, mentre sulla sedia con le vostre forme il peso sarà distribuito in modo molto più equilibrato, riducendo nettamente eventuali dolori.

Test e recensione del materasso Roma

Oltre al memory foam, la lastra posizionata in superficie è strutturata in 9 zone a portanza differenziata, ciò consente alla colonna vertebrale di mantenere un corretto allineamento in ogni posizione di riposo, mentre la muscolatura si rilassa evitando l’insorgere di contratture in zona lombare e cervicale.

Altra caratteristica interessante di questa lastra è la tipologia di memory foam utilizzato, mentre in passato il memory era ritenuto un supporto non adeguato alle persone che soffrono il caldo, oggi grazie alla struttura a celle aperte come questa, la capacità di traspirazione è aumentata notevolmente, riducendo il senso di caldo.

Test e recensione del materasso Roma

Anche per questo materasso ho fatto il test del bicchiere d’acqua, poggiando un bicchiere pieno sulla piazza di destra ho provato a girarmi sulla piazza di sinistra. Come al solito, il memory foam è una garanzia, il bicchiere è rimasto al suo posto.

Cosa significa ciò? Utilizzando un materasso in memory foam i movimenti non si trasferiscono da una piazza all’altra, evitando che quando il vostro partner si gira durante la notte, possa svegliarvi.

Rivestimento

Nel materasso Roma il rivestimento è arricchito con un’imbottitura in schiuma viscoelastica per incrementare ulteriormente il comfort, mentre la fodera esterna è in tessuto tecnico altamente traspirante e anallergico.

Questo materasso presenta una particolare losangatura lungo la linea perimetrale allo scopo di meglio dissipare il calore durante il riposo, così da mantenere il corpo fresco e asciutto anche nei periodi più caldi.

Test e recensione del materasso Roma

Infine, le 2 maniglie su ogni lato sono utili per spostare il materasso o sollevarlo quando si fanno le pulizie. Non avendo un rivestimento sfoderabile vi consiglio di utilizzare un batti materassi per igienizzarlo. Mentre se doveste avere problemi con bambini che fanno la pipì sul letto, potrete dotarvi di un pulitore portatile.

Test e recensione del materasso Roma

Conclusioni finali

Secondo la mia opinione, caratteristica primaria del materasso Roma è l’ottimo rapporto qualità prezzo. Alla luce delle caratteristiche costruttive e dei materiali impiegati, a mio avviso è un modello piuttosto versatile che bene si adatta a chi riposa sia di fianco che in posizione supina.

Una scelta che consiglio anche a persone che superano i 100 chilogrammi o in presenza di problemi circolatori e allergie respiratorie causate da acari della polvere.

Durante la mia esperienza d’uso che è durata 4 settimane non ho notato odori chimici provenienti dalle lastre in memory e poliuretano. Il rivestimento è fresco al tocco e ben rifinito, l’odore di aloe vera è molto rilassante. Unica pecca riscontrata, avrei gradito delle maniglie più resistenti, per me che quando giro il materasso uso la forza bruta le maniglie hanno vita difficile.

Ti ricordo che nel sito del produttore puoi usare il codice PILOTTI per ottenere uno sconto sul prodotto.

Vai al produttore