Come scegliere una rete per materassi in lattice o memory foam

rete per materasso memory foam o lattice

Scegliere la rete giusta può essere difficile, specialmente nel caso dei materassi in lattice, che sono particolarmente pesanti e hanno bisogno di maggiore supporto. Questa guida spiega come scegliere una rete per materassi in foam o in lattice.

La prima opzione, e la più semplice, è quella di utilizzare il modello consigliato dal produttore del vostro materasso. Poiché il produttore sa quale tipo di prodotto è più adatto e soddisfa i criteri di garanzia, questa scelta può aiutare a risparmiare tempo e permette di essere sicuri di acquistare il modello più indicato. Se decidete di scegliere un’alternativa, è bene assicurarsi che soddisfi i criteri di garanzia del produttore.

Se state cercando un modello alternativo a quello consigliato dal produttore per ragioni di prezzo, funzionalità o perchè il produttore non ne ha indicato uno, ecco alcuni consigli da tenere a mente.

Un materasso in lattice generalmente ha bisogno di una rete solida, in grado di offrire sufficiente supporto per far sì che il materasso non affondi attraverso punti cedevoli. Inoltre, la base deve fare in modo che il pavimento supporti in maniera efficace il peso del materasso e delle persone che dormono su di esso.

Normalmente la scelta migliore per il lattice è un piano di appoggio dotato di doghe solide, che non abbiano una distanza superiore ai 7,5 cm (preferibilmente, di meno). Una distanza fino a 12 cm sarebbe adeguata per un modello con nucleo di supporto in memory foam, più rigido rispetto al lattice, ma anche in questo caso è comunque preferibile una distanza minore tra le doghe, per ottenere un supporto più uniforme.

Può essere indicata anche una maglia in metallo, dotata di una griglia non flessibile o semi flessibile, con spazi ristretti e un rivestimento in tessuto sulla parte superiore per rendere più uniforme la superficie di appoggio (per aiutare a fare in modo che il lattice non sprofondi tra gli spazi della griglia metallica).

Tuttavia, nel lungo periodo, un modello come questo può far sì che il lattice sprofondi nelle fessure. In entrambi i casi, l’appoggio è fornito da gambe che possono essere fissate direttamente sulla rete o su un supporto in acciaio. Per un materasso dotato di uno strato in memory foam, più rigido e meno flessibile rispetto al lattice (non si inserisce in eventuali spazi così facilmente), devono essere seguite le raccomandazioni del produttore in merito al numero di listelli e alla loro distanza.

Tuttavia, in alcuni casi è lo stesso produttore che raccomanda una rete a doghe più flessibili, un piano di appoggio dotato di molle o altre soluzioni personalizzate, e questa scelta comporta il vantaggio di avere a disposizione un sistema completo. Questi dispositivi e il materasso fanno parte di un unico “sistema letto”, che offre un maggiore sostegno a livello dei punti di pressione del corpo (come il bacino/fianchi e le spalle), a condizione che il materasso sia abbastanza sottile da far sì che la base che si trova al di sotto possa influenzare la sensazione che esso offre.

Un’altra opzione (generalmente più costosa) è una rete a doghe con tensione regolabile, che utilizza listelli o altri supporti flessibili per consentire differenti livelli di tensione o di rigidità a livello di determinate zone del corpo. In questo modo è possibile modificare l’allineamento del materasso e aumentare il sostegno a livello dei fianchi, permettendo alle spalle di affondare maggiormente. Queste soluzioni rendono al meglio quando vengono applicate a materassi abbastanza sottili.

E’ possibile anche utilizzare una base con stecche in legno, a condizione che i listelli siano sufficientemente vicini (anche in questo caso 7,5 cm o meno per un materasso interamente in lattice, 12 cm o meno per uno con supporto in memory foam) e che il materasso, nel caso in cui sia matrimoniale, sia sufficientemente rigido e non corra il rischio di afflosciarsi. Se si utilizza una piattaforma di questo tipo, una ulteriore rete metallica è superflua.

reti a doghe regolabiliLe reti a doghe regolabili consentono di alzare e abbassare la testa e i piedi. I modelli di fascia alta spesso includono altre caratteristiche, come la funzione massaggio, diversi tipi di telecomandi e altre ancora. I vantaggi possono essere molteplici, soprattutto per chi vuole lavorare, leggere o guardare la TV a letto o sfruttare le altre caratteristiche di questi sistemi.

Inoltre, possono essere utili a chi soffre di patologie che richiedono di dormire in una posizione non orizzontale, per alleviare la pressione, aumentare il supporto o ridurre il dolore. Queste reti generalmente possono essere usate con i dispositivi in lattice, a condizione che non superino i limiti di peso indicati. In caso di dubbi, controllate le condizioni di garanzia o le raccomandazioni del produttore.

Esistono anche modelli che permettono di regolare sia la posizione che la tensione e includono altre caratteristiche opzionali (come il massaggio).

Indipendentemente dal tipo, un materasso in memory foam necessita di una rete solida e in grado di offrire un supporto uniforme (adatto per i materiali utilizzati in questi dispositivi), con adeguata ventilazione e una superficie di appoggio sufficiente ad evitare che il materiale del quale è costituito il materasso sprofondi attraverso eventuali spazi.

Inoltre, è bene scegliere reti che evitino la proliferazione di acari della polvere nel materasso. Anche se il lattice e il memory foam subiscono dei trattamenti appositi, è comunque consigliabile scegliere una base che riduca questo rischio. Molte persone optano per piattaforme solide in compensato, ma questo riduce la ventilazione del materasso e può aumentare il rischio di umidità, proliferazione di muffe portare alla possibilità di muffe.

La maggior parte delle reti o piattaforme sono disponibili in varie altezze, che consentono alla superficie del materasso di trovarsi al livello desiderato. Possono essere disposte su un telaio metallico o su una base e molte sono dotate di gambe che possono essere fissate e regolate in modo da aumentare ulteriormente l’altezza rispetto al pavimento. In tutti i casi il materasso deve essere appoggiato su una superficie uniforme, che non si afflosci o si indebolisca con il tempo sotto il peso delle persone che dormono su di esso.

Alcuni produttori realizzano i loro materassi in memory foam come parte di un sistema a molle che modifica la percezione e le prestazioni del materasso, rispetto a una rete rigida. Questa eventualità è meno comune nel caso dei materassi in lattice e più frequente per i modelli a molle.

La cosa importante da tenere a mente è che se avete testato un materasso all’interno del suo sistema a molle, la sensazione che provereste nell’utilizzarlo su una rete rigida potrebbe essere molto diversa, e viceversa. Allo stesso modo, un modello che vi sembrava adatto al vostro corpo e alla posizione nella quale dormite, potrebbe offrire sensazioni molto diverse se sistemato su una piattaforma diversa da quella del negozio.

Offerte Reti a Doghe

Matrimoniali

Singole

1 piazza e mezzo