Migliori materassi SIMAM

di

Classifica e Recensioni dei migliori materassi SIMAM selezionati dalla nostra redazione per qualità dei materiali, comfort, durata e prezzo. I presidi presi in considerazione sono realizzati in lattice, memory foam, schiuma poliuretanica, molle e ibridi.

Molle indipendenti

Extraform

La classifica dei migliori materassi Simam può cominciare con Extraform, prodotto con struttura a molle indipendenti con 7 zone a portanza differenziata per garantire un buon comfort al corpo.

Ogni molla all’interno è rivestita singolarmente per creare un sostegno regolare in ogni punto della lastra. Spesso 22 cm, nella scala di rigidità dell’azienda è collocato a 7 su 10 ed è quindi mediamente duro. È fornito di box di rinforzo lungo il perimetro, realizzato in un tessuto speciale ammortizzante definito Elastol che conferisce freschezza e traspirabilità ed è privo di clorofluorocarburi.

Questo strato è inoltre ricoperto da una sottofodera che protegge il box quando questo viene sfoderato. Per quanto riguarda il rivestimento esterno, questo è realizzato in un tessuto anallergico, antibatterico ed antimacchia che resiste bene allo sporco ed agli acari della polvere.

Lungo il perimetro del materasso è stata cucita una fascia trapuntata con tessuto 3D che agevola la traspirazione. Inoltre sono presenti 4 cerniere per poter sfoderare il rivestimento, il quale può essere lavato in lavatrice con programma a 30°. Su richiesta però, è anche possibile foderare la lastra con tessuti speciali.

Possiamo comunque dire che il materasso è una buona scelta per coloro che hanno problemi di schiena, in quanto è dotato anche di certificato del Consorzio Produttori Italiani Materassi di Qualità. Per concludere, la spesa non può essere detratta dalle tasse perché questo presidio non è antidecubito e non è dunque per uso terapeutico.

Leggi anche: come scegliere un materasso a molle.

Grantopper

Secondo la nostra opinione ci si può affidare anche a Grantopper.

Si tratta di un presidio con grado di rigidità 5 su 10 ed è quindi un materasso mediamente morbido. La lastra ha un’altezza massima di 25 cm ed è strutturata con 3 zone a portata differenziata. All’interno sono presenti molle indipendenti, singolarmente rivestite per creare il giusto sostengo all’arco dorsale.

Il perimetro è sostenuto da una struttura a box con rinforzo in Elastol, un materiale a poro aperto, privo di clorofluorocarburi e ad alta densità. Il rivestimento esterno, non sfoderabile, si compone di un topper superiore in schiuma viscoelastica memory foam che si adatta alla sagoma del corpo senza prendere forme o creare avvallamenti fastidiosi.

Questo strato a lento rilascio è alto 3 cm e garantisce ergonomicità e buona portanza su ogni zona del materasso. Il resto della fodera esterna è ricamato in superficie con una particolare trapuntatura a controllo numerico ed è completata da un tessuto in calda lana vergine trattata con agenti antibatterici, antimacchia ed antiacaro.

Anche in questo caso poi, si può richiedere all’azienda un diverso rivestimento realizzato con fibre e tessuti specifici. Invece lungo i lati è stata aggiunta una fascia elastica in cotone sulla quale sono presenti maniglie per agevolarne il trasporto. Infine, è utile specificare che il materasso non è presidio medico detraibile poiché non è indicato per le piaghe da decubito.

Naturapiù

Nella nostra guida all’acquisto abbiamo selezionato Naturapiù.

Il materasso ha una lastra dello spessore di 22 cm e nella scala di rigidità la ditta produttrice lo inserire al livello 9 su 10, quindi quasi il massimo della durezza. Il prodotto è corredato di una struttura interna composta da tante piccole molle biconiche che riescono a rispondere alle sollecitazioni delle diverse zone del corpo.

Anche questo modello prevede un box in tessuto Elastol con rinforzo ad elevata densità lungo il perimetro. Inoltre il poliuretano impiegato ha ricevuto il certificato Certipur che ne attesta la qualità ed il rispetto per l’ambiente. Tra il molleggio e l’imbottitura vi è dunque un sostegno decisamente rigido, idoneo per chi ha dolori articolari e problemi alla colonna vertebrale. A scelta però si può anche chiedere un ulteriore strato ammortizzante in memory foam che assicura ancor più traspirazione.

A proposito del rivestimento, l’imbottitura è realizzata in seta e cotone bianco su di un lato mentre quello opposto è in pura lana refino inglese. Il materasso può essere così girato da una parte o dall’altra a seconda della stagione dell’anno.

Sui lati poi è stata applicata una fascia perimetrale rifinita con un originale inserto che facilita il passaggio dell’aria. I tessuti sono tutti anallergici e antibatterici e trattengono lo sporco grazie ad un trattamento antimacchia specifico. Infine, è bene dire che l’articolo offre un rapporto qualità/prezzo interessante e non può essere detratto dalle tasse in quanto non è antidecubito.

Memory foam

Formaplus

In questa recensione vi presentiamo Formaplus, costruito in schiuma di poliuretano con una lastra alta 20 cm. La struttura all’interno è suddivisa in un massello da 10 cm costruito in Elastol ad alta densità, abbinato ad un ulteriore strato, sempre di 10 cm in viscoelastico memory foam a lento ritorno.

Tutto il massello così assemblato è comunque avvolto in una sottofodera elastica per proteggerlo dalla polvere in caso di sfoderamento. Invece il poliuretano impiegato per la produzione è senza CFC, ovvero i dannosi clorofluorocarburi che inquinano l’ecosistema ed ha ricevuto il marchio CertiPur che ne garantisce lo standard di qualità.

Nel complesso vi sono 7 zone a portata differenziata che riescono a creare un sostegno omogeneo ed equilibrato su tutta la superficie durante il sonno. Per la rigidità poi, il prodotto è abbastanza morbido ed è di livello 5 su 10. L’imbottitura è realizzata in una speciale fibra naturale antibatterica ed antiacaro, liscia e soffice al tatto ma anche traspirante ed antimacchia.

Il tessuto è completamente sfoderabile e lo si può mettere in lavatrice a 30°. Sui lati è stata cucita una fascia con inserto trapuntato e grazie alla cerniera che si divide sugli angoli, si può sfoderare a guscio tutto il rivestimento per poter lavare i vari pannelli singolarmente. Il modello in questione non è presidio detraibile dalle tasse in quanto non è antidecubito.

Leggi anche: come scegliere un materasso in memory foam.

Memoclimat

Abbiamo pensato di proporvi Memoclimat, un materasso dotato di un’altezza massima di 22 cm.

Con una rigidità di 8 su 10, è dunque decisamente duro ed è indicato per chi soffre di problemi alla cervicale o di patologie a carico della schiena. All’interno è presente una lastra suddivisa in due parti: un massello alto 15 cm in schiuma di poliuretano Elastol di nuova generazione ed uno strato superiore in memory foam viscoelastico, spesso 3 cm ed a lento ritorno.

Il poliuretano utilizzato è certificato dal marchio CertiPur che ne attesta la sostenibilità ambientale ed è anche privo di CFC. Questa struttura è completamente avvolta in una fodera elasticizzata che protegge dallo sporco nel momento in cui si sfodera il prodotto. A questo proposito, il rivestimento è composto da un tessuto in maglina di cotone antibatterica, antiallergica ed antimacchia.

È del tutto sfoderabile tramite un’apposita cerniera su tre lati e può essere lavato in lavatrice a 30° senza timore di rovinarlo. Su richiesta poi, si può anche avere un tipo di rivestimento realizzato con tessuti particolari e adatti a varie esigenze. Tra gli optional disponibili, si può inoltre scegliere il sistema Massaggio Antistress, utile per sciogliere la tensione muscolare ed alleviare i piccoli dolori.

L’articolo non è predisposto per le piaghe da decubito e di conseguenza non è un presidio medico detraibile fiscalmente. Nel complesso però il materasso ha un buon rapporto qualità/prezzo che lo rende sicuramente degno di interesse.

Lattice

Bionatura

Per concludere la nostra classifica dei migliori materassi Simam, abbiamo selezionato Bionatura, il quale si compone di una lastra dello spessore di 18 cm.

È decisamente duro ed è di categoria 8 su 10 per quel che riguarda la rigidità. Al suo interno è realizzato con una struttura a panino che presenta tre parti ben distinte. Al centro è presente una zona centrale in fibra elastica di cocco naturale spessa 4 cm mentre sopra e sotto sono stati inseriti due strati esterni di 5 cm, costruiti in lattice 100% naturale ed alveolato.

Questo massello a tre sezioni offre una corretta portanza, con il giusto sostegno per il corpo ed è ricoperto da una fodera di protezione per impedire che si sporchi. Il lattice impiegato per costruire le regioni interne ha ricevuto la certificazione euroLatex che ne attesta la qualità ed il rispetto dell’ambiente.

Il rivestimento all’esterno è imbottito con una delicata fibra anallergica, antiacaro ed antibatterica che risulta morbida e traspirante per il corretto ricambio dell’aria. Inoltre è antimacchia ed è lavorato in superficie con una trapuntatura dalle cuciture solide.

Questa copertura può essere sfoderata del tutto tramite la cerniera sui lati e si può mettere in lavatrice con programma a 30°. A richiesta si può anche scegliere l’opzione Massaggio Antistress che rende la lastra più performante ed elastica in tutte le zone di portanza. Per finire, è importante specificare che l’articolo non può essere detratto dalle tasse in quanto non è antidecubito.

Leggi anche: come scegliere un materasso in lattice.

[Voti: 34    Media Voto: 4.9/5]
CONDIVIDI SU FACEBOOK
Come acquistare a metà prezzo

Per ottenere uno sconto superiore al 50% sul prezzo di listino, la nostra redazione ha sviluppato golden list, una newsletter che ti informa quando i prodotti sono a metà prezzo.

MATERASSI MATRIMONIALI
Guida all'acquisto del Materasso
Classifiche - Recensioni - Migliori Offerte
Materassi Matrimoniali è il supplemento tematico della rivista consumatori Guida Acquisti che ti aiuta scegliere il materasso giusto, attraverso classifiche, recensioni e offerte dei migliori prodotti sul mercato.