Materasso Kipli: test e recensione

Kipli è un marchio votato a prodotti naturali realizzati con metodologie green, basti pensare che il sacco entro il quale ho ricevuto il suo materasso è fatto di juta. Per accertarmi delle reali caratteristiche di questo prodotto l’ho testato personalmente per 4 settimane. 

Materasso Kipli

Cosa mi è piaciuto

  • Il più certificato per qualità dei materiali e processo di produzione
  • Nè troppo rigido nè troppo morbido
  • Garantisce un ottimo sostegno per la schiena sia in posizione supina che dormendo di fianco
  • Lastra in lattice biologico certificato
  • Rivestimento in cotone biologico certificato
  • Imbottitura del rivestimento in lana antibatterica
  • Non scalda
  • Non produce odori chimici
  • Fattura artigianale
  • Prodotto realmente ecologico
  • Ottimo rapporto qualità/prezzo
  • Essendo certificato come dispositivo medico è deducibile dalle tasse

Cosa non mi è piaciuto

  • Pesante

Il materasso Kipli rappresenta una buona scelta d’acquisto per chi soffre di allergie, ma anche per alleviare o eliminare il mal di schiena. Un prodotto che sfrutta le qualità offerte dal lattice naturale certificato da enti europei e internazionali.

Materasso Kipli

Il materasso kipli è realizzato con una lastra in lattice 100% naturale alta 20 cm (22 cm se consideriamo anche la fodera) composta da due strati di differenti densità.

Materasso Kipli

Uno dei pregi di questo materiale è la completa assenza di agenti chimici e quindi di emissioni nocive per la salute; qualità sottolineate anche dalla certificazione dell’ente tedesco ECO-INSTITUT, ottenuta solo dopo il superamento di rigorosi test di laboratorio che escludono la presenza anche di composti organici volativi (COV), metalli pesanti, pesticidi e formaldeide.

Materasso Kipli

A ribadire la grande attenzione dell’azienda italiana per la salute e la sicurezza del consumatore, vi è la certificazione Svizzera OEKO-TEX® STANDARD 100 che richiede il rispetto di requisiti particolarmente severi e ben oltre quelli previsti delle normative nazionali vigenti.

Materasso Kipli

Per quando riguarda la qualità del lattice, l’utilizzatore può stare tranquillo alla luce delle certificazioni EUROLATEX e QUL che accertano la provenienza della materia prima e la composizione 100% naturale.

Spesso acquistando un materasso in lattice sorgono dubbi sulla longevità e la perdita progressiva di elasticità.

Anche in questo caso il prodotto viene sottoposto a prove di durabilità con pesi fino a 150 kg e per oltre 30mila movimenti, in modo da verificare le conseguenze sullo spessore della lastra, sulla densità e sulle proprietà di resilienza. Solo dopo l’esito positivo dei test anche sulla resistenza delle parti laterali, il materasso è idoneo alla CATAS.

Materasso Kipli

Passando all’analisi del comfort durante il riposo, questo modello è costituito da due strati a differenti densità. Il lato morbido ha uno spessore di 5 cm e una densità di 65 kg/m³, mentre il lato rigido è composto da una lastra spessa 15 cm con una densità di 85 kg/m³.

Le due parti offrono anche un diverso indice di rigidità per meglio accogliere il corpo e garantire adeguato sostegno nei punti di maggior pressione.

L’ergonomia del lattice naturale è un ulteriore vantaggio che consente di mantenere ben allineata la colonna vertebrale durante il riposo, generando benefici a chi soffre di mal di schiena e dolori articolari.

Inoltre la sua struttura alveolare favorisce un buon livello di circolazione dell’aria, lasciando il corpo asciutto ed evitando la formazione di funghi e muffe. Altra caratteristica interessante del lattice 100% naturale è data dalle sue proprietà anallergiche che, di fatto, evitano la proliferazione di batteri e acari.

Questo materasso è particolarmente indicato per chi soffre di problemi respiratori o di qualsiasi tipo di allergia ad acari e sostanze chimiche. Inoltre ricordiamo che si tratta di un modello certificato come dispositivo medico di classe 1, quindi le spese d’acquisto possono essere portate in detrazione nella dichiarazione dei redditi.

Infine è bene spendere due parole sul tessuto esterno fabbricato a partire da cotone biologico e Tencel, 320gr/m² in 39% Tencel e 61% cotone organico certificato GOTS. L’imbottitura biologica è 100% lana 500gr/m² (certificata GOTS), mentre il tessuto interno è cotone organico al 100% (certificato GOTS)

Materasso Kipli

La lana, al contrario di quanto si potrebbe pensare, è uno dei materiali naturali più traspiranti e resistenti. Altra cosa che in pochi sanno è che la lana per sua natura è antibatterica e offre un alto grado di resistenza al fuoco.

Vai al sito del produttore