Come scegliere un Materasso per Neonati

di 10 agosto 2018

Come scegliere un buon materasso da culla prendendo in considerazione criteri come rigidità, ventilazione materiali di realizzazione e conformazione interna, per assicurare al nostro bambino sonni comodi, ristoratori, e soprattutto sicuri. Leggi la mia intervista a Gianfranco Alemanni, produttore italiano di materassi per bambini, per conoscerne caratteristiche, tipologie, e come scegliere i migliori modelli in base a criteri di qualità, prezzo, offerte e corretta informazione per il consumatore.

Gianfranco, la sua azienda produce materassi per neonati da oltre 25 anni, quali devono essere le caratteristiche funzionali di un prodotto che rispetti gli attuali canoni di sicurezza? Un buon prodotto non solo incrementa la qualità e la comodità del sonno del vostro bambino, ma offre soprattutto un buon supporto alle sue ossa in crescita, mantenendolo al sicuro mentre dorme. Cercate quindi di scegliere un materasso studiato appositamente per le necessità dei bambini molto piccoli, dato che una superficie troppo morbida potrebbe incrementare il rischio di soffocamento e di SIDS (sindrome di morte improvvisa del lattante). I materassi per i bambini più grandicelli o per gli adulti potrebbero non essere quindi abbastanza rigidi per i bebè. Al momento dell’acquisto prendete in considerazione anche fattori come il costo, la comodità e la durevolezza.

Quanti modelli e tipologie di materassi per neonati esistono? Ci sono due tipi di materassi da culla, in gommapiuma e innerspringI materassi in gommapiuma sono generalmente più economici e leggeri tra tutti, e sono disponibili in diversi modelli che si differenziano per spessore, variabile tra i tre e i sei pollici. Un fattore ancora più importante dello spessore, però, è la densità: i materassi in gommapiuma di migliore qualità sono quelli con una densità maggioreSfortunatamente, molti modelli non riportano la densità sulla confezione, quindi non è sempre facile capire in anticipo quello che si sta per acquistare.

Quanto conta il fattore peso per determinare la qualità di un materasso in gommapiuma? Se siete in dubbio, il peso del materasso può essere un buon indicatore della sua qualità: un modello in gommapiuma più pesante di un altro delle stesse dimensioni sicuramente ha una densità maggiore di uno più leggero. Un materasso in gommapiuma mediamente pesa tra le 2,5 e i 3,5 kg, anche se i modelli in memory foam (un tipo di poliuretano particolarmente denso) arrivano a pesare anche 8 o 9 kg. Tenete sempre a mente che ogni volta che rifarete il lettino della culla tendenzialmente dovrete sollevare per lo meno un lato del materasso alla volta, se non tutto insieme in un colpo solo, quindi non scegliete un modello troppo pesante o la vostra schiena a lungo andare ne risentirà.

Come possiamo testare la qualità del materasso? Mettete alla prova la resistenza del materasso prima di acquistarlo, spingendo una mano nel centro del materasso e rimuovendola, per valutare quanto velocemente il materasso riprende la sua forma: una ripresa di forma più veloce è indica una qualità superiore. Un bebè che dorme lascia la sua forma impressa nella gommapiuma, e può essere difficile per loro cambiare posizione se il materasso trattiene troppo a lungo o troppo profondamente la loro forma.

E gli innerspring? Quali sono i fattori di qualità? I materassi Innerspring costano di più e generalmente sono più durevoli di quelli in gommapiuma. I produttori tendono solitamente ad identificare il numero di molle all’interno del materasso con la sua durezza, ma ci sono altri fattori altrettanto importanti, come lo spessore del filo, il numero dei giri per molla e la loro resistenza.

Cosa sono i materassi organici? Cosa ne pensa? Un numero sempre maggiore di genitori si sta orientando verso materassi da culla realizzati interamente con prodotti organici come il cotone o la lana. Questi modelli sono realizzati sia nella variante in gommapiuma che innerspring. I materassi organici possono essere costosi, ma molti pensano che i loro vantaggi giustifichino il prezzo, sostenendo che i componenti chimici e industriali utilizzati per la realizzazione dei materassi standard, infatti, tra cui i ritardanti di fiamma, i vinili e le schiume di poliuretano, emettono gas ed emanazioni tossiche, che insieme alla sostanza stessa da cui provengono, possono danneggiare la salute dei bebè, per non parlare delle reazioni allergiche causate, ad esempio, da materiali come il latticeE mentre i ricercatori cercano di stabilire se questi materiali sono davvero tossici o meno, i fan dei materassi organici risolvono la questione semplicemente non comprandoli, e preferendo al loro posto i modelli tutti naturali. Quando ci si appresta ad acquistare un materasso organico, quindi, è bene optare per un modello la cui certificazione assicuri che non sia stato prodotto utilizzando metalli pesanti e determinati additivi chimici.

E’ consigliabile acquistare un materasso per bimbi usato? Raccomandiamo la massima cautela nel caso in cui si desideri acquistare un materasso da culla di seconda mano, in quanto alcune ricerche sosterrebbero che potrebbero incrementare il rischio di SIDS (morte nella culla), anche se non è chiaro se i materassi usati abbiano causato le morti o siano in qualche modo solo correlati ad un incremento del rischio. La preoccupazione principale nel caso di materassi usati è il possibile deposito dentro il materasso di batteri causati da fluidi corporali, a cui un bambino che vi dorme potrebbe essere esposto, con un incremento del rischio di SIDS. È bene ribadire in ogni caso che, nonostante i ricercatori abbiano trovato un’associazione tra i materassi usati e la SIDS, non sono comunque giunti a facili conclusioni riguardo a un’eventuale correlazione tra le due cose. Tuttavia, non è da accertare scientificamente che un materasso usato e riposto in cantina o in solaio potrebbe diventare un vero e proprio terreno fertile per muffe e funghi che potrebbero causare problemi di salute al bebè che ci dormirà sopra. Per concludere, a meno che non si sia certi della provenienza di un materasso da culla usato e del suo perfetto stato di conservazione e altrettanto accurata pulizia, è sempre bene optare per uno nuovo.

Esistono altri prodotti da evitare per la salute dei nostri bambini? Consigliamo anche di evitare i materassi ad aria: non sono sicuri per i bambini in quanto la superficie morbida e cedevole potrebbe presentare un rischio di soffocamento piuttosto alto; allo stesso modo è bene evitare qualsiasi materiale o prodotto che non sia stato specificamente studiato per le necessità di neonati e lattanti.

A cosa dobbiamo prestare attenzione in fase di acquisto? Ecco una serie di domande che tutti dovrebbero farsi quando si apprestano ad acquistare un materasso per la culla dei bambini.

  • È della misura giusta? Il materasso deve calzare bene le dimensioni della culla, lasciando non più di un paio di dita tra il bordo del materasso e la culla stessa, altrimenti potrebbe incrementare il rischio di soffocamento accidentale.
  • È abbastanza rigido? Un materasso rigido è un buon materasso, perché una superficie troppo morbida si può adattare alla forma del bambino e incrementare il rischio di soffocamento. Quindi, più è rigido e meglio è, e anche se a voi sembra troppo rigido, non vi preoccupate: è perfetto per il sonno del bebè.
  • E il coprimaterasso? Per la massima impermeabilità, cercate un modello di buona qualità, che offra anche una buona resistenza a strappi, buchi e pannolini bagnati. I materassi organici solitamente hanno in dotazione coprimaterassi in cotone.
  • C’è abbastanza ventilazione? Cercate piccoli fori di ventilazione sui bordi del materasso che permettono all’aria di entrare e uscire. Il materasso avrà quindi un odore migliore se ha parecchi buchi per il ricambio di aria. E i pannolini tendono a perdere, quindi questo è un fattore importante.
  • È certificato? I materassi da culla devono essere conformi alle più severe norme e regolamentazioni in merito, e i materiali con cui sono realizzati devono essere certificati. È una garanzia di qualità e di riduzione del rischio per il bambino.

Quanto costa un buon materasso per neonati? Dove conviene acquistarlo? I materassi in gommapiuma più sottili possono avere un costo che parte da una cinquantina di euro per arrivare quasi a cento. I modelli innerspring variano solitamente da meno di cento euro a poco più di duecento, mentre quelli organici partono dai cento euro per arrivare ai quasi cinquecento. Per l’acquisto, è bene rivolgersi a dei centri specializzati e cercare modelli di buona qualità; nel caso in cui si decida per l’acquisto via internet, assicuratevi di orientarvi su una buona marca.

[Voti: 213    Media Voto: 5/5]
Come acquistare a metà prezzo

Per ottenere uno sconto superiore al 50% sul prezzo di listino, la nostra redazione ha sviluppato golden list, un servizio gratuito che ti informa quando i prodotti sono a metà prezzo. Leggi le opinioni di chi ha provato il servizio e guarda un esempio.

I dati inseriti saranno gestiti nel pieno rispetto del D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, del GDPR n. 679/2016, e non ceduti a terzi.

MATERASSI MATRIMONIALI
Guida all'acquisto del Materasso
Classifiche - Recensioni - Migliori Offerte
Materassi Matrimoniali è il supplemento tematico della rivista consumatori Guida Acquisti che ti aiuta scegliere il materasso giusto, attraverso classifiche, recensioni e offerte dei migliori prodotti sul mercato.