Come scegliere la coperta termica scaldaletto

di

La coperta termica scaldaletto è un diffuso dispositivo elettrico che consente di aggiungere una nuova fonte di calore in casa ed in particolare nel proprio letto. Composta di una serie di resistenze elettriche incluse al suo interno, permette di riscaldare il letto secondo la temperatura che più ci aggrada. Per acquistare una coperta termica scaldaletto di buona qualità è necessario per il consumatore conoscerne bene le caratteristiche più importanti, le tipologie in commercio ed i prezzi più convenienti.

Caratteristiche

Oggi la coperta elettrica ha sostituito in gran parte tutti i tradizionali dispositivi di riscaldamento come borse d’acqua calda, scaldini e quant’altro. Per utilizzare questo genere di prodotto è necessario stenderlo prestando attenzione alle eventuali pieghe che possono interrompere il circuito elettrico.

I modelli sono tutti forniti di un sistema di controllo della temperatura che prevede dai due ai sette livelli di intensità. In alcuni casi poi si può scegliere di avere più calore in zone particolari della coperta come testa e piedi. Inoltre ogni scaldaletto possiede un sistema di sicurezza che ne assicura lo spegnimento automatico in caso di cortocircuito improvviso e anche per questo può essere utilizzato sia prima di mettersi a letto ma anche mentre si dorme.

Per quel che riguarda invece il consumo elettrico, in genere hanno una potenza compresa tra i 50 e i 60 W ed in media consumano in maniera abbastanza contenuta. Naturalmente quanto più la terremo accesa di notte tanto più il consumo elettrico sarà maggiore in bolletta.

I materiali e le tipologie

Solitamente è costituita da una vera e propria coperta sottile fatta in tessuto sintetico oppure in morbida lana vergine. Alcuni tipi poi sono realizzati con materiali impermeabili, con un lato di lana e l’altro in cotone oppure con tutti e due i lati in lana o in cotone.

All’interno delle cuciture sono inserite le apposite resistenze elettriche che permettono al prodotto di riscaldarsi ed attraversano l’intera superficie della coperta che va stesa sotto il lenzuolo coprimaterasso. Per accendere il dispositivo è sufficiente inserire il cavo elettrico nella presa di corrente posta possibilmente in prossimità del materasso. Cosa molto importante da sapere è che possono essere anche lavate con un panno umido.

I nuovi modelli matrimoniali sono anche predisposti per il lavaggio in lavatrice e a mano, facendo attenzione ad impostare la temperatura dell’acqua ad un massimo di 40°C. Le moderne coperte termiche sono quindi concepite per avere una lunga vita in quanto molte hanno un funzionamento garantito fino a dieci anni.

Quando la si ripiega bisogna soltanto badare a non premere con troppa forza per evitare di rompere i componenti interni in metallo. In ogni caso prima di acquistarla è bene aver chiara una differenza fondamentale: per coperta elettrica scaldaletto si intende quella che va collocata tra il lenzuolo di sotto ed il materasso e questo tipo è il vero e proprio ‘scaldaletto’.

Altra cosa è invece la semplice ‘coperta termica’ che sostituisce la normale coperta di lana o il piumino che si mette sul letto. In entrambi i casi si tratta di prodotti composti di una rete elettrica interna con relativo dispositivo di regolazione del calore ma ciò che le distingue è la posizione in cui vanno collocate.

In genere sono molto più diffuse le scaldaletto in quanto sono di dimensioni più ridotte e molto semplici da utilizzare proprio perché sono ‘invisibili’ e non è necessario cambiare in alcun modo l’arredo del letto. Inoltre per venire incontro alle esigenze del cliente, le aziende produttrici hanno ampliato la gamma di modelli disponibili tra i quali possiamo trovarne per letti singoli, letti matrimoniali e letti ad una piazza e mezza.

I prezzi più convenienti ed i migliori marchi

Il mercato oggi mette a disposizione del consumatore un’ampia scelta di modelli che vanno da fasce di prezzo più contenute fino ai più costosi. Per un prodotto di buona qualità si parte in media da un minimo di 35-50 euro nel caso di una termocoperta per materasso singolo fabbricata secondo le normative europee. Invece se si vuole spendere un po’ di più si può salire di prezzo e con 75-90 euro è possibile acquistare un modello fornito di vari livelli di calore e materiali di rivestimento più solidi e caldi come la lana e il cotone.

Ovviamente i modelli di tipo matrimoniale avranno un costo superiore essendo di dimensioni più grandi. Infatti per questo genere di coperta si ha un costo minimo di almeno 60 euro per un prodotto medio e si può arrivare fino ad un massimo di 140-150 euro. In Italia attualmente troviamo diverse aziende che producono coperte scaldaletto di ottima fattura ad un prezzo accessibile.

Tra i marchi più venduti abbiamo la Ariete che propone una serie di modelli di coperte matrimoniali e singole fatte in lana merinos e poliestere ma volendo si può optare anche per una rivestita in tessuto trapuntato e rifinito con solide cuciture. Altra azienda di comprovata tradizione è la Lancalor che offre modelli singoli e matrimoniali realizzati in lana e cotone.

Le matrimoniali sono corredate di due commutatori per poter accendere il dispositivo anche da un solo lato del letto. In Italia marchio leader nel settore degli scaldaletto è l’azienda Imetec che produce modelli di qualità a prezzi interessanti. Sono tutti prodotti sfoderabili, rivestiti sia in lana vergine che in poliestere e disponibili in diverse fantasie e colori.

Offerte Coperte Termiche

[Voti: 524    Media Voto: 4.8/5]
CONDIVIDI SU FACEBOOK
Come acquistare a metà prezzo

Per ottenere uno sconto superiore al 50% sul prezzo di listino, la nostra redazione ha sviluppato golden list, una newsletter che ti informa quando i prodotti sono a metà prezzo.

MATERASSI MATRIMONIALI
Guida all'acquisto del Materasso
Classifiche - Recensioni - Migliori Offerte
Materassi Matrimoniali è il supplemento tematico della rivista consumatori Guida Acquisti che ti aiuta scegliere il materasso giusto, attraverso classifiche, recensioni e offerte dei migliori prodotti sul mercato.